ARRAIAL D’AJUDA (BRASILE) – Debutto positivo per il team Trek Selle San Marco alla Brasil Ride. Il prologo di soli 21 km (con un dislivello di 330 metri) ad Arraial d’Ajuda sorride agli olandesi Hans Becking-Sebastian Cartensen, primi col tempo di 49’42” ma la coppia neroaranciofluo formata da Samuele Porro e Andrea Righettini è terza a 36″, con Fabian Rabensteiner e Michele Casagrande quarti a 54″ malgrado una spettacolare caduta dell’altoatesino nell’affrontare le scalinate in avvio; al secondo posto il duo Henrique Avancini-Jiri Novak in 50’08”.

Porro è soddisfatto della prestazione e del feeling con Righettini, una delle novità in seno al team veneto: “Mi sono trovato subito molto bene con lui, siamo partiti bene e abbiamo continuato così. Il prologo è andato bene e partire con un podio è una bella iniezione di fiducia – sono le parole di Righettini –. Ora bisogna pensare alla seconda tappa, che sarà lunga e difficile“.  

In realtà non è andata proprio come volevamo – ha commentato il nuovo arrivato Casagrande –. Il piazzamento è ok ma la caduta di Fabian ci ha fatto perdere un po’ di tempo. Fortunatamente non abbiamo avuto altri problemi e non passiamo perso troppo terreno dai migliori. Siamo dunque ottimisti per il proseguo della competizione“.

Peccato per la caduta – gli fa eco Rabensteiner – ma è stata senza conseguenze fisiche e ci ha solo fatto perdere un po’ il ritmo. Possiamo essere contenti del quarto posto, perché non abbiamo perso tanto sui favoriti Avancini-Novak“.