L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

COLZATE (BG) – Con un colpo di classe l’allievo Samuele Rubino vince in solitaria il 13° Memorial Mauro Gadda a Colzate (Bergamo) e si conferma come uno dei talenti più interessanti del ciclismo nazionale. Il 16enne novarese del Pedale Ossolano, già vincitore la scorsa domenica dell’ultima prova di Comerio e della classifica finale del 48° Giro Ciclistico della provincia di Varese, colleziona la quinta perla stagionale e si candida ancora una volta ad un ruolo di assoluto protagonista della categoria Allievi, dove, già un anno fa, aveva vinto per due volte sul Ghisallo e la classica Trofeo Città di Bergamo – Gp L’Eco di Bergamo. Secondo posto a 29 secondi per il bergamasco Marco Previtali (Team Palazzago Poker) che merita un applauso altrettanto scrosciante perché è stato protagonista per tutta la giornata, sempre all’attacco e superato solo nel finale dall’ottimo Rubino. Terzo l’altro orobico Davide Persico della Valseriana Albino che, a 41 secondi, nella volata del gruppetto inseguitore ha regolato il compagno di squadra Fabio Chiodini, con il marocchino Imad Sekkak (Costamasnaga) quinto.

La famiglia di Mauro Gadda dà il via alla corsa

La famiglia di Mauro Gadda dà il via alla corsa


Sono 60 i chilometri da percorrere, il percorso è quello classico con un primo giro a largo raggio per risalire la Valle Seriana fino a Villa d’Ogna e ritorno, poi il finale con le due impegnative scalate al Gpm di Casnigo. Alla partenza si schierano 72 corridori in rappresentanza di alcune delle migliori formazioni di Lombardia e Piemonte. Osservato speciale proprio il piemontese Samuele Rubino del Pedale Ossolano, plurivittorioso di stagione che con ottime credenziali partono anche i bergamaschi Previtali e Persico.
Il gruppetto dei sei fuggitivi

Il gruppetto dei sei fuggitivi


Nel tratto di rientro verso Colzate si forma una fuga di dieci concorrenti. Ne fanno parte: il padrone di casa Lorenzo Capitanio (San Marco Vertova), Walter Calzoni ed Alessandro Prato, entrambi dell’Uc Vallecamonica, Marco Previtali (Palazzago Poker), Nicola Plebani, Nicola Bordoli e Luca Vicini, tutti e tre del Team Giorgi, Sergio Meris (Cicloteam Nembro), Roberto Bigoni (Peracchi Sovere) e Matteo Vavassori (Us Paladina).

Al primo passaggio sotto il traguardo di Colzate, sono rimasti solamente in sei a condurre la corsa con 1’05” di vantaggio sul gruppo, in mezzo, sparpagliati, gli altri reduci della fuga. I battistrada sono: Capitanio, Calzoni, Prato, Previtali, Plebani e Bordoli con Previtali che si dimostra subito molto attivo andando a vincere il primo traguardo volante.
Il piemontese Samuele Rubino festeggia la quinta vittoria stagionale

Il piemontese Samuele Rubino festeggia la quinta vittoria stagionale


Dopo la prima scalata al Casnigo prova ad allungare solitario lo stesso Previtali, ma il drappello di testa si ricompone in discesa. I sei fuggitivi ritransitano sotto il traguardo con una quarantina di secondi di vantaggio su un altro gruppetto di inseguitori, tra i quali nelle prime posizioni ci sono proprio Persico e Rubino, più staccato il resto del gruppo.
Le carte si rimescolano sulla seconda ascesa al Casnigo quando sui sei battistrada riescono a rivenire alcuni inseguitori. È straordinario il numero del piemontese Samuele Rubino, che rientra davanti e poi nell’ultimo tratto di salita stacca tutti, vince il Gpm e si lancia solitario in picchiata verso il traguardo. Il redivivo Previtali, davvero grandissima la sua prova quest’oggi, prova un ultimo disperato tentativo di rimonta, ma non basta. Rubino si presenta solo sul traguardo di Colzate, anticipando di 29 secondi il bergamasco e di 41″ il resto degli inseguitori.
La vittoria di Samuele Rubino a Colzate

La vittoria di Samuele Rubino a Colzate


ORDINE D’ARRIVO: 
Iscritti: 83, Partiti: 72, Arrivati: 38.
1. Samuele Rubino (Pedale Ossolano) km 60 in 1h28’00” media 40,909 km/h
2. Marco Previtali (Team Palazzago Poker) a 29″
3. Davide Persico (Acs Valseriana Albino) a 41″
4. Fabio Chiodini (Acs Valseriana Albino)
5. Imad Sekkak (Uc Costamasnaga)
6. Nicola Plebani (Team F.lli Giorgi)
7. Alessandro Fancellu (Remo Calzolari Da Moreno)
8. Walter Calzoni (Uc Vallecamonica)
9. Alessandro Prato (Uc Vallecamonica)
10. Leonardo Giani (Remo Calzolari Da Moreno)
(Servizio a cura di Giorgio Torre)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)