L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

BOLZANO (BZ) – È uno sprint a due a decidere la quinta edizione del Gran Premio Fiera di Bolzano – Trofeo Macelleria Dall’Osto: il testa a testa finale tra la trevigiana Nadia Quagliotto (Top Girls Fassa Bortolo) e la bellunese Lara Vieceli (Inpa Sottoli Bianchi) si è risolto in favore dell’ex campionessa europea junior che sul rettilineo finale ha avuto la meglio sulla diretta avversaria e regalato alla formazione di Lucio Rigato il secondo successo in due settimane. La volata del gruppo è stata vinta dalla lituana Daiva Tuslaite (Inpa Sottoli Bianchi) con Elisa Balsamo (Valcar PBM) prima tra le junior.

Il podio Donne Elite

Il podio Donne Elite (foto Fabiano Ghilardi)


Sono 108 le atlete ai nastri di partenza della gara open organizzata dalla Ciclistica Adriana di Bolzano, pronte a darsi battaglia lungo i 30 giri del breve circuito pianeggiante di 2,5 km. La gara si svolge a ritmo elevato (la media finale sarà di poco superiore ai 38 km/h) con il gruppo che procede sostanzialmente compatto, anche se non mancano i tentativi di allungo.
Il primo attacco porta la firma della lituana Daiva Tuslaite (Inpa Sottoli Bianchi), da poco rientrata alle corse dopo un infortunio al braccio in allenamento a febbraio, e di Irene Bitto (Top Girls) che il gruppo neutralizza rapidamente.
Dopo qualche tornata ci provano le due junior Lisa Morzenti (Eurotarget Nalini) e Alessia Vigilia (Mendelspeck). L’azione sembra potersi trasformare in una vera e propria fuga quando alle due battistrada si accodano anche Soraya Paladin (Top Girls Fassa Bortolo) e l’indomita Tuslaite. L’accordo del quartetto di testa fatica però a trovare la giusta armonia e nello spazio di un’altra tornata il serpentone multicolore è di nuovo compatto. Il ritmo cala leggermente e il pubblico si appresta a vivere un epilogo a ranghi compatti come lo scorso anno, quando trionfò l’atleta di casa Anna Stricker, oggi assente.
A meno cinque tornate dal termine, però, sullo slancio dell’ultimo traguardo volante prende corpo un attacco promosso da Lara Vieceli (Inpa Sottoli Bianchi) e la neopro Nadia Quagliotto (Top Girls Fassa Bortolo). Pedalando di buon accordo al ritmo di 4 minuti/giro le due di testa guadagnano 15” ad ogni passaggio intermedio sotto il traguardo, risultando praticamente imprendibili da parte del gruppo che accusa 1’02” di ritardo al suono della campana.
La vittoria di Nadia Quagliotto a Bolzano

La vittoria di Nadia Quagliotto a Bolzano (foto Fabiano Ghilardi)


Negli ultimi 2,5 km il duo di testa si studia in vista dello sprint finale, concedendo spazio ad un disperato tentativo di rimonta da parte delle avversarie. Sul lungo rettilineo di via Galvani la Quagliotto, campionessa europea junior su strada a Tartu nel 2015, fa valere le proprie doti di velocista e precede nettamente la Vieceli.
La Tuslaite regola tutte in volate sale sul podio accanto alla compagna di squadre. Elisa Balsamo (Valcar PBM), quarta assoluta, è la vincitrice tra le junior davanti alla trentina Letizia Patenoster (Vecchia Fontana) e dedica il successo odierno alla compagna di squadra Marta Cavalli, caduta in settimana in allenamento.Terza junior Chiara Consonni (Valcar PBM).
Il podio Donne Junior

Il podio Donne Junior (foto Fabiano Ghilardi)


ORDINE D’ARRIVO ASSOLUTO:
1. Nadia Quagliotto (Top Girls Fassa Bortolo) 75 km in 1h57’30” (media 38,298 km/h)
2. Lara Vieceli (Inpa Sottoli Bianchi) s.t.
3. Daiva Tuslaite (Inpa Sottoli Bianchi) a 24”
4. Elisa Balsamo (Valcar PBM)
5. Letizia Paternoster (Vecchia Fontana)
6. Rasa Leleyvite (Vaiano Aromitalia Fondriest)
7. Chiara Consonni (Valcar PBM)
8. Elena Valentini (Vitalogic Astro)
9. Vania Canvelli (Racconigi Cycling Team)
10. Natalia Saifuthinova (Astana Women’s Team)
ORDINE D’ARRIVO DONNE ELITE:
1. Nadia Quagliotto (Top Girls Fassa Bortolo) 75 km in 1h57’30” (media 38,298 km/h)
2. Lara Vieceli (Inpa Sottoli Bianchi) s.t.
3. Daiva Tuslaite (Inpa Sottoli Bianchi) a 24”
4. Rasa Leleyvite (Vaiano Aromitalia Fondriest) s.t.
5. Elena Valentini (Vitalogic Astro)
6. Vania Canvelli (Racconigi Cycling Team)
7. Natalia Saifuthinova (Astana Women’s Team)
8. Martina Alzini (Alé Cipollini Galassia)
9. Michela Balducci (Michela Fanini Record Rox)
10. Sofia Beggin (Astana Women’s Team)
ORDINE D’ARRIVO DONNE JUNIOR:
1. Elisa Balsamo (Valcar PBM)
2. Letizia Paternoster (Vecchia Fontana)
3. Chiara Consonni (Valcar PBM)
4. Debora Ghiotto (GS Mendelspeck)
5. Sofia Nilda Frometa Leonard (GS Mendelspeck)
6. Laura Tomasi (Team Wilier Breganze)
7. Rachele Guida (Team Gauss)
8. Martina Michelotti (Eurotarget Nalini Still Bike Team)
9. Alessia Vigilia (GS Mendelspeck)
10. Silvia Pollicini (Valcar PBM)
(Servizio a cura di Fabiano Ghilardi)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)