L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

LONDRA (GRAN BRETAGNA) – Filippo Ganna (Team Colpack) ha vinto la medaglia d’oro nell’Inseguimento individuale ai Campionati del Mondo su Pista che si stanno svolgendo al Lee Valley Velopark di Londra. Oggi pomeriggio si era qualificato con il miglior tempo e ha stabilito il nuovo record italiano con 4’16″127. Stasera nella finale per la medaglia d’oro il giovane piemontese di Vignone, classe ’96, ha fatto segnare il tempo di 4’16″141 superando di due secondi il tedesco Dominic Weinstein e scrive, a soli 19 anni una  pagina importante di storia del pedale azzurro (foto Rodella).

Filippo Ganna campione del Mondo dell'Inseguimento a Londra

Filippo Ganna campione del Mondo dell’Inseguimento a Londra (foto Rodella)


Per comprendere la grandezza dell’impresa compiuta da Filippo Ganna, basti pensare che l’Italia mancava sul gradino più alto del podio mondiale nell’inseguimento da 40 anni, l’ultimo titolo conquistato era quello di Francesco Moser nel 1976 e nella stessa specialità aveva vinto due volte anche un certo Fausto Coppi nel 1947 e nel 1949. L’ultima medaglia d’oro ad un Mondiale su pista al maschile per l’Italia, invece, era quella nella Corsa a punti di Silvio Martinello nel 1997. Questa mattina Ganna aveva abbattuto il vecchio record italiano di Andrea Collinelli, realizzato in occasione delle Olimpiadi di Atlanta del 1996. L’impresa di oggi è sensazionale anche per la giovane età dell’atleta e premia il lavoro di un intero movimento e il lavoro svolto dai CT Davide Cassani e Marco Villa.
Filippo Ganna in azione

Filippo Ganna in azione (foto Rodella)


Nell’inseguimento individuale, Ganna è il sesto azzurro a vincere il Campionato del Mondo dopo Fausto Coppi nel 1947 e 1949, Antonio Bevilacqua nel 1950 e 1951, Guido Messina nel 1954, 1955 e 1956, Leandro Faggin nel 1963, 1965 e 1966, Francesco Moser a Monteroni nel 1976.
Nella finale per il 3°-4° posto sfida tutta britannica con Andrew Tennant che ha conquistato la medaglia di bronzo superando il connazionale Owen Doull.
Filippo Ganna sul podio da campione del Mondo dell'Inseguimento a Londra (foto Rodella)

Filippo Ganna sul podio da campione del Mondo dell’Inseguimento a Londra (foto Rodella)


Chi è Filippo Ganna
Filippo Ganna è nato a Verbania il 25 luglio 1996. Da quest’anno corre nel Team Colpack, con cui ha conquistato una vittoria nel Gp Laguna di Porec, gara continental croata.
Nelle categorie giovanili da esordiente e allievo, in cui ha iniziato a farsi notare ha corso per il Pedale Ossolano. Per 3 anni consecutivi ha vinto in cima al Ghisallo: una volta da esordiente secondo anno nel 2010 e due volte da allievo, nel 2011 e nel 2012.
Proprio da allievo ha messo in mostra le sue doti da passista, sia su strada nelle cronometro, che in pista. A cronometro è stato campione italiano nel 2012 tra gli allievi e in quell’anno ha ottenuto un importante secondo posto alla Chrono des Nations in Francia. Nel 2014 da Juniores ha conquistato un’altra maglia tricolore nella stessa disciplina con la maglia della Aspiratori Otelli-Castanese Verbania e a ottobre ha vinto la Chrono des Nations. In pista, oltre a numerosi Campionati Regionali Piemontesi, è arrivato due volte secondo ai Campionati italiani inseguimento, nel 2011 a Pordenone e nel 2012 a Fiorenzuola d’Arda.
L’anno scorso è passato Under 23 con la Viris Maserati e settembre in Francia ha vinto la prestigiosa Chrono des Champenois. Ha partecipato ai Mondiali crono di Richmond e si è piazzato tredicesimo. Al termine della stagione 2015 ha preso parte ad uno stage con la Lampre-Merida e dal 2016 è passato al Team Colpack.
INSEGUIMENTO INDIVIDUALE UOMINI
Classifica Finale

  • Finalale 1°-2° posto
    1. Filippo Ganna (Italia) 4’16”141
    2. Domenic Weinstein (Germania) 4’18”47
  • Finale 3°-4° posto
    3. Andrew Tennant (Gran Bretagna) 4’18”301
    4. Owain Doull (Gran Bretagna) 4’18”476

Consulta la classifica

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)