L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

MONTICHIARI (BS) – L’Italia batte la Gran Bretagna nel duello dell’Inseguimento a squadre vissuto oggi al Velodromo di Montichiari. Nonostante fosse solo un evento di contorno al Trofeo Agrifood Abruzzo, dedicato ai giovani, c’era grande attesa e curiosità per questa sfida dimostrativa dal sapore “Mondiale”.

Vittoria dell'Italia nell'Inseguimento

Vittoria dell’Italia nell’Inseguimento. Da sinistra gli azzurri Buttazzoni, Plebani, Viviani e Bertazzo (foto Fabiano Ghilardi)


L’inedito trenino azzurro composto da Elia Viviani, Alex Buttazzoni, Liam Bertazzo e Davide Plebani ha percorso i 4.000 metri con il tempo di 4’03″63, vincendo la sfida contro gli inglesi. Infatti il quartetto britannico formato da Holt, Stewart, Gibson e Woods ha fermato le lancette sui 4’04″85.
Il quartetto britannico in azione

Il quartetto britannico in azione (foto Fabiano Ghilardi)


E’ stato un quartetto inedito e formato negli ultimi giorni quello proposto dal CT azzurro della pista Marco Villa che ci ha spiegato: “Abbiamo voluto mettere in programma questa sfida soprattutto per dare un’ulteriore opportunità ad Elia Viviani di mettersi alla prova dopo la prima settimana di allenamenti svolti qui in pista. Il risultato è stato molto positivo. Elia ha iniziato molto bene la stagione, anche su strada. Ha vinto in Qatar e ora si sta focalizzando sulla pista in vista dei Mondiali di marzo. Abbiamo avuto l’opportunità di fare questa gara – ha continuato Villa – perché  gli inglesi si trovano qui per allenarsi e oltretutto nei prossimi quattro anni proprio qui al Velodromo di Montichiari stabiliranno il loro ritiro per le formazioni giovanili. Ci hanno proposto l’idea di fare questa gara e abbiamo accettato volentieri. Non abbiamo schierato il quartetto titolare perché i tre ragazzi della Colpack erano impegnati in Croazia (al Gp Laguna dove ha vinto Filippo Ganna, ndr), mentre Scartezzini al Trofeo Laigueglia. Comunque siamo riusciti ad offrire un’ottima prestazione. Plebani è giovane, è un grande talento e lo ha dimostrato anche oggi. Bertazzo è andato fortissimo e si è fatto carico di gran parte del lavoro insieme a Viviani, quindi sono pienamente soddisfatto”.
L'Italia impegnata nell'Inseguimento a squadre

L’Italia impegnata nell’Inseguimento a squadre (foto Fabiano Ghilardi)


Nel frattempo per gli azzurri della pista nei prossimi giorni continuerà il lavoro in funzione dei Campionati del Mondo su Pista di Londra (2-6 marzo). “Ci ritroveremo altri quattro giorni nella prossima settimana, poi faremo un altro ritiro la settimana dopo e sabato 27 partiremo per Londra. I ragazzi stanno lavorando molto bene ed i risultati lo stanno dimostrando e questo ci dà molta fiducia. Personalmente sono molto contento anche perché gli atleti stanno dimostrando che il lavoro svolto in pista torna utile anche per ottenere importanti risultati su strada, con le maglie dei rispettivi team”, ha concluso soddisfatto Villa.
 
(Servizio a cura di Giorgio Torre)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)