BAGNOLO DI NOGAROLE ROCCA (VR) – Una volata magistrale, un rush di rara potenza ed esplosività. Leonardo Fedrigo si è aggiudicato così il 71° Trofeo Gino Visentini andato in scena sul tradizionale anello pianeggiante di Bagnolo di Nogarole Rocca (Verona). Il portacolori della Cipollini Iseo Rime, già segnalato in forte crescita dopo il quinto posto ottenuto domenica scorsa alla Popolarissima e la seconda piazza centrata sabato a Sorgà, si è confermato quest’oggi regalando la prima vittoria stagionale al team del presidente Giacinto Bettinsoli. Secondo posto per il bresciano Imerio Cima (Viris Maserati), terzo Giovanni Lonardi (General Store bottoli Zardini) e quarto Ahmed Amine Galdoune (Delio Gallina).

Una affermazione netta, che non ha lasciato scampo agli avversari e che ha confermato il valore dello sprinter al secondo anno tra gli under 23: “Questa vittoria ci voleva proprio, perchè con la squadra abbiamo lavorato tanto nel corso dei mesi invernali e, dopo una serie di piazzamenti, cercavo un successo che ripagasse il team della fiducia riposta in me e per trovare il morale giusto per guardare ai prossimi obiettivi” ha commentato subito dopo il traguardo Leonardo Fedrigo che ha già nel mirino la Milano-Busseto che si correrà sabato prossimo e la Vicenza-Bionde di domenica 10 aprile “Voglio ringraziare i miei compagni di squadra per lo straordinario lavoro che hanno fatto per tenermi davanti negli ultimi chilometri e per questo la prima dedica va a loro. Un pensiero anche a tutta la mia famiglia che mi è sempre stata vicino e alle tante persone che lavorano dietro alle quinte per permetterci di svolgere al meglio la nostra attività”.

Leonardo Fedrigo vince a Bagnolo di Nogarole Rocca

Leonardo Fedrigo vince a Bagnolo di Nogarole Rocca (foto Scanferla)

Estremamente soddisfatto anche il ds Daniele Calosso: “Oggi è una gran bella giornata per noi perchè finalmente raccogliamo i frutti di tutto quello che abbiamo costruito insieme nei mesi scorsi. Abbiamo a disposizione un gruppo giovane che si sta impegnando al massimo e questi risultati sono fondamentali per trovare fiducia e sicurezza” ha sottolineato il tecnico bresciano che ha aggiunto “A Bagnolo ha fatto uno straordinario lavoro anche Daniele Cazzola che ha pilotato fino all’ultima curva Leonardo (Fedrigo, ndr) che poi ha potuto far esplodere tutta la propria potenza. Bene così, ora avanti, perchè ci attendono ancora tanti traguardi da conquistare”.

ORDINE D’ARRIVO:
Iscritti: 200   Partiti: 160

1. Leonardo Fedrigo (Cipollini Iseo Rime) km 137 in 2h55’09”   137 km   Media: 46,931 km/h
2. Imerio Cima (Viris Maserati)
3. Giovanni Lonardi (General Store bottoli Zardini)
4. Ahmed Amine Galdoune (Delio Gallina)
5. Alessio Brugna (Soligo Amarù Sirio Palazzago)
6. Leonardo Bonifazio (Viris Maserati)
7. Rino Gasparrini (Team Beltrami Argon 18)
8. Cristian Comaglio (F. Magni Flandres)
9. Stefano Moro (Gavardo Biesse)
10. Daniele Cazzola (Cipollini Iseo Rime)