L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

MILANO (MI) – Andrea D’Amato ciclista Juniores pavese del Team F.lli Giorgi ha vinto la prima edizione del “Virtual Campionato Lombardo”, la prima gara ciclistica virtuale promossa dal Comitato Regionale Lombardo della Federciclismo ospitata dalla piattaforma Zwift e pedalata sui rulli sulla distanza di 40 chilometri.

La partecipazione era “libera” per atleti lombardi e per atleti non lombardi ma appartenenti a sodalizi lombardi e alle Plurime. E la risposta è stata importante con tante società che con i loro atleti hanno aderito a questa bella iniziativa.

La newsletter di BICITV arriva ogni sera e raccoglie tutte le news di ciclismo della giornata: è gratuita, arriva comodamente al tuo indirizzo e-mail e ci si iscrive qui.

L’idea iniziale è stata del Coordinatore del Settore Tecnico del C.R.L., Stefano Pedrinazzi che ha subito trovato conforto e collaborazione da tutto il Comitato presieduto da Cordiano Dagnoni che con l’impegno anche del vice presidente Fabio Perego e soprattuto del tecnico Marco Cannone che ha curato tutti i dettagli tecnici di questo primo esperimento.




Andrea D’Amato è stato anche virtualmente incoronato come campione lombardo virtuale. Ma è chiaro: è una gara che non ha nessun valore sportivo, ma voleva essere semplicemente un modo simpatico per giocare e divertirsi insieme e dare a questi giovani ragazzi di 17 e 18 anni la possibilità di pedalare insieme, seppur virtualmente, per una domenica, cosa che quest’anno nella realtà, a causa dell’emergenza Coronavirus, non hanno ancora potuto fare.

“Per noi il successo è avere avuto così tante società presenti che hanno percepito alla grande quale era il nostro spirito”, ha commentato in diretta il presidente Dagnoni.




Tra i più attivi durante la gara sicuramente Davide Ottone (Giovani Giussanesi) il più forte sui primi passaggi sul gran premio della montagna del circuito e molto vivace anche Davide Piganzoli (Ciclistica Trevigliese), valtellinese reduce dalla stagione di ciclocross. Nei chilometri finali, dopo l’ultima salita, restano a condurre la gara virtuale in quattro: i già citati D’Amato, Piganzoli, Ottone e Alessio Bonora del Gs Massì Supermercati. Proprio Piganzoli prova ad allungare a 3 km dall’arrivo. Ma tutto si decide allo sprint ristretto.

Vince Andrea D’Amato col tempo di 53’56”. Secondo posto per Davide Ottone a 2 secondi, terzo Alessio Bonora, quarto Davide Piganzoli a 3″. Quarto a 44″ arriva Pietro Chiappa (Giovani Giussanesi) e quinto Rocco Barbisoni (Team Piacenza Cycling Academy).

(Servizio a cura di Giorgio Torre)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)