GLASGOW (GRAN BRETAGNA) – Il quartetto maschile dell’Inseguimento a squadre regala un bellissimo e importantissimo titolo europeo all’Italia del CT Marco Villa. Il trenino azzurro, trascinato dal campione olimpico dell’Omnium Elia Viviani e composto anche dai giovani Filippo Ganna, Francesco Lamon e Michele Scartezzini (nelle qualificazioni aveva gareggiato Liam Bertazzo) con una super prestazione è andato a prendersi la medaglia d’oro del Campionato Europeo di Glasgow, confermandosi ad altissimi livelli. Con il tempo di 3’55”401 hanno letteralmente annientato gli svizzeri fermi a 3’59”708. È la prima volta che l’italia conquista un titolo continentale in questa specialità al maschile. 

Azzurri campioni d'Europa dell'Inseguimento a squadre a Glasgow 2018 (foto UEC/BettiniPhoto)

Azzurri campioni d’Europa dell’Inseguimento a squadre a Glasgow 2018 (foto UEC/BettiniPhoto)

DONNE D’ARGENTO – Si sono dovute invece accontentare della medaglia d’argento le ragazze dell’Inseguimento a squadre, battute in finale dalla favorire padrone di casa della Gran Bretagna (4’16”731 contro 4’21”005). Ma è una medaglia di grande valori per quartetto del CT Edoardo Salvoldi che ha schierato Elisa Balsamo, Marta Cavalli, Letizia Paternoster e Silvia Valsecchi. Per oltre tre chilometri le azzurre hanno tenuto botta alle avversarie per poi cedere nel finale. Medaglia di bronzo per la Germania. 

Azzurre sul secondo gradino del podio all'Europeo dell'Inseguimento a squadre

Azzurre sul secondo gradino del podio all’Europeo dell’Inseguimento a squadre

WILD E GLADISH CAMPIONI EUROPEI SCRATCH – Nel corso della seconda serata di questi Campionati Europei su pista sono stati assegnati anche i due titoli dello Scratch. Nella prova femminile si è laureata campionessa d’Europa l’olandese Kirsten Wild che nello sprint ha avuto la meglio della britannica Kay Emily e della belga Jolien D’Hoore. Quarto posto per l’azzurra Rachele Barbieri.

L’ucraino Roman Gladish si è laureato campione europeo dello Scratch maschile precedendo il francese Adrien Garel, col quale è andato all’attacco con successo, e lo svizzero Tristan Marguet. Quarto posto per Elia Viviani.

Kirsten Wild campionessa europea dello Scratch

Kirsten Wild campionessa europea dello Scratch (foto UEC/BettiniPhoto)

Si è concluso il torneo della velocità olimpica donne e uomini. Tra le donne, la giovane coppia Elena Bissolati e Miriam Vece ha affrontato, nelle qualificazioni, la Lituania, coprendo la distanza in 34”653, non sufficiente purtroppo per accedere al turno successivo. Stessa sorte tra gli uomini. Davide, Luca e Francesco Ceci, sono scesi sull’anello di Glasgow per misurarsi in qualifica contro la Bielorussia. Il tempo di 46”228 non è stato sufficiente per passare il turno. I titoli vanno alla Russia (davanti a Ucraina e Germania), per quanto riguarda le donne, all’Olanda (davanti a Francia e Germania) tra gli uomini.

(Servizio a cura di Giorgio Torre)