L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

PIRGULU (AZERBAIJAN) – Il colombiano Edwin Avila (Team Illuminate) ha vinto la tappa regina, la quarta del Tour d’Azerbaidjan, da Gabala a Pirgulu di 164,2 km. Kirill Pozdnyakov (Synergy Baku Cycling Project) difende bene il suo primato in classifica generale in attesa dell’ultima frazione domani.

Dopo una serie di attacchi, ma dei quali nessuno riesce davvero a prendere il largo, la prima fuga di una certa importanza nasce al km 65 ed è promossa da tre uomini: Jan Andrej Cully (Dukla Banska Bystrica), Manabu Ishibashi (Bridgestone Anchor) e Simon Pellaud (Team Iluminate). Ottimo l’accordo tra i tre che raggiungono il vantaggio massimo di 4’45”. Il divario poi inizia a scendere in vista anche delle due salite finali.

Ishibashi ha scollinato per primo, ma nella successiva discesa un quartetto piomba sui tre battistrada. Si tratta di Ildar Arslanov (Gazprom-RusVelo), Alex Turrin (Wilier Triestina – Selle Italia), John Anderson Rodriguez Salazar (Delko Marseille Provence KTM) e Edwin Avila (Team Illuminate). Raggiunti e superati i vecchi fuggitivi, i nuovi quattro uomini al comando si involano verso la salita conclusiva che imboccano con un vataggio di 2’20” sul gruppo del leader Pozdnyakov. I quattro portano a termine la loro azione e nello sprint finale ha la meglio il colombiano Avila.

ORDINE D’ARRIVO:

1. Edwin Avila (Team Illuminate) 4:02:01
2. Ildar Arslanov (Gazprom Rusvelo) a 2″
3. Alex Turrin (Wilier Triestina Selle Italia) a 5″
4. John Anderson Rodriguez (Delko Marseille KTM) a 9″
5. Vadim Pronskiy (Astana City) a 1’18”
6. Remy Di Gregorio (Delko Marseille KTM)
7. Kirill Pozdnyakov (Synergy Baku)
8. Hermann Pernsteiner (Amplatz BMC)
9. Artem Ovechkin (Gazprom RusVelo) a 1’39”
10. Ivan Santaromita (Nippo Vini Fantini) a 1’46”

CLASSIFICA GENERALE:

1. Kirill Pozdnyakov (Synergy Baku) 16:15:51
2. Hermann Pernsteiner (Amplatz BMC) a 46″
3. Oleksandr Polivoda (Kolss Cycling Team) a 1’12”
4. Mykhaylo Kononenko (Kolss Cycling Team) a 1’16”
5. Eduard Vorganov (Minsk Cycling Club) a 1’28”
6. Andriy Vasylyuk (Kolss Cycling Team)
7. Dennis Van Winden (Israel Cycling Academy) a 1’49”
8. Artem Ovechkin (Gazprom RusVelo) a 2’09”
9. Hideto Nakane (Nippo Vini Fantini) a 2’15”
10. Vitaliy Buts (Kolss Cycling Team) a 2’29”

LE MAGLIE:

Blue “Synergy” (leader): Kirill Pozdnyakov (Synergy Baku Cycling Project)
Red “AZAL” (mountains): Kirill Pozdnyakov (Synergy Baku Cycling Project)
Green “SOCAR” (points): Edwin Avila (Team Illuminate)
Magenta “Ata” (young rider): John Anderson Rodriguez Salazar (Delko Marseille Provence KTM)

(Servizio a cura di Giorgio Torre)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)