L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

Domenica 24 aprile sul circuito del Liberazione a Roma si è disputato il 22° Trofeo Lazzaretti, valido per l’assegnazione del titolo di campione italiano strada FCI. All’evento hanno  partecipato centinaia di amatori in arrivo da tutta Italia.
Come era prevedibile le gare sono risultate molto combattute, molto avvincenti e, tranne in una categoria, dal risultato incerto fino alla volata finale.
La prima gara (M7, M8, EWS, MW1, MW2) è vissuta su una lunga fuga di Elena Cairo (AS Roma) che ha costretto il gruppo ad un inseguimento fino all’ultimo dei nove giri in programma. Poi la volata dei migliori che ha assegnato le maglie di categoria. Uno sprint con qualche rammarico per un grande corridore del passato come Giuseppe Walter Passuello, che fu professionista dal 1977 al 1987 e compagno di squadra di Argentin, Chioccioli, Bugno, De Vlaemink, Saronni, Moser e Visentini. Passuello non ce l’ha fatta a conquistare la maglia tricolore. La seconda gara ha visto protagonisti i corridori delle categorie ELMT, M1 e M2. Gara dura che ha visto un susseguirsi infinito di situazioni al comando fino all’ultimo giro, come tradizione del Liberazione. La terza gara si è sviluppata su una lunga fuga a tre a cui ha fatto seguito una seconda fuga, nuovamente a tre, e la volata finale. Filo conduttore della corsa è risultato Antonio Valletta, l’unico ad essere stato all’attacco in ogni fase della competizione.
Elia Aggiano ha vinto il titolo di Campione italiano della categoria M3. Professionista dal 1996 al 2007, il brindisino ha vinto gare importanti e a Roma ha battuto un indomito Massimo Folcarelli e Fabrizio Giardino, finito terzo. Entusiasmante anche la gara degli M4. Primo al traguardo Fabio ZambonLa quarta ed ultima gara, riservata alle categoria M5 e M6, ha visto il successo per distacco di Giovanni Lattanzi.
 

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)