L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

FOLIGNO (PG) – Il britannico Stephen Cummings (Team Dimension Data) ha vinto la quarta tappa della Tirreno-Adriatico, la più lunga della Corsa dei Due Mari con i suoi 222 chilometri disegnati tra Montalto di Castro e Foligno, con quattro Gpm e un percorso particolarmente esigente. Cummings con una splendida azione da finisseur ha anticipato tutti nel finale. Secondo posto per l’italiano Salvatore Puccio (Team Sky) che correva sulle strade di casa e che ha regolato, non senza rammarico, la volata del primo gruppetto inseguitore. Terzo l’eritreo Natnael Berhane, altro alfiere della formazione africana del vincitore.
Non cambia la classifica generale con Zdenek Stybar (Etixx – Quick-Step) sempre al comando.

Bacio con selfie per il confermato leader della Tirreno-Adriatico Zdenek Stybar

Bacio con selfie per il confermato leader della Tirreno-Adriatico Zdenek Stybar (foto Ansa/Peri-Zennaro)


La fuga di giornata è promossa da un portoghese e tre italiani: Ricardo Vilela (Caja Rural-Seguros RGA), Manuel Bongiorno (Bardiani-CSF), Cesare Benedetti (Bora-Argon 18) e Valerio Conti (Lampre-Merida). Proprio quest’ultimo è stato l’ultimo a desistere dal tentativo, ripreso dal gruppo a Trevi, il penultimo Gpm di giornata, a 30 chilometri dall’arrivo.
Un suggestivo passaggio della quarta tappa della Tirreno-Adriatico

Un suggestivo passaggio della quarta tappa della Tirreno-Adriatico (foto Ansa/Peri-Zennaro)


Dopo alcuni chilometri di battaglia tra le squadre l’ultima salita di giornata, quella di Montefalco, ha visto attivissimo in testa al gruppo lo svizzero Fabian Cancellara (Trek-Segafredo) anche se poi è stato Diego Ulissi (Lampre-Merida) a rendersi protagonista di un paio di attacchi che hanno rotto il gruppo e selezionato al comando un ristretto plotoncino di corridori.
Numerosi i tentativi di allungo, ma nessuno è riuscito a guadagnare più di una decina di secondi, fino a quando ha deciso di muoversi il britannico Steve Cummings, prima in compagnia degli italiani Salvatore Puccio e Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale), e infine tutto solo, proprio quando stavano per rientrare sulla testa dalla corsa il compagno Berhane, insieme a Daniel Moreno (Movistar Team) e a Jan Bakelants (AG2R La Mondiale).
Sfruttando anche le sue ottime doti da cronoman, Cummings è riuscito subito a guadagnare un margine interessante, risultando poi imprendibile per tutti gli avversari ed ha tagliato tutto solo a braccia alzate il traguardo di Foligno.
Il britannicoS tephen Cummings (Dimension Data) vincitore della quarta tappa della Tirreno-Adriatico

Il britannico Stephen Cummings (Dimension Data) vincitore della quarta tappa della Tirreno-Adriatico (foto Ansa/Peri-Zennaro)


Il vincitore Stephen Cummings, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Stavo lavorando nel finale per la vittoria di Edvald Boasson Hagen. Era il capitano di giornata. Si è però formato un buco ai tre chilometri. Di solito su distanze simili tengo molto bene, quindi sono partito a tutta ed è andato tutto per il meglio”.
La Maglia Azzurra Zdenek Stybar ha dichiarato: “Le salite nell’ultima parte della tappa erano molto dure. Al secondo passaggio, comunque, ho tenuto bene. Sono contento di aver conservato la maglia ancora per un giorno, domani ci giocheremo le carte con Gianluca Brambilla, Bob Jungels o, perché no, proverò anch’io”.
Domani quinta tappa che chiama in causa gli scalatori e che con tutta probabilità deciderà le sorti di questa Tirreno-Adriatico. Si partirà da Foligno per arrivare ai 1.208 metri di Monte San Vicino, dopo una salita di 13 chilometri con pendenza media del 6,6 per cento e punte massime del 13 per cento.
Il britannico Stephen Cummings (Dimension Data) vince la quarta tappa della Tirreno-Adriatico

Il britannico Stephen Cummings (Dimension Data) vince la quarta tappa della Tirreno-Adriatico (foto Ansa/Peri-Zennaro)


ORDINE D’ARRIVO:
1 Stephen Cummings (GBr) Dimension Data 6:04:49
2 Salvatore Puccio (Ita) Team Sky 0:00:13
3 Natnael Berhane (Eri) Dimension Data
4 Daniel Moreno (Spa) Movistar Team
5 Jan Bakelants (Bel) AG2R La Mondiale
6 Matteo Montaguti (Ita) AG2R La Mondiale 0:00:16
7 Peter Sagan (Svk) Tinkoff Team 0:00:25
8 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team
9 Tiesj Benoot (Bel) Lotto Soudal
10 Zdenek Stybar (Cze) Etixx – Quick-Step
CLASSIFICA GENERALE:
1 Zdenek Stybar (Cze) Etixx – Quick-Step 15:56:32
2 Damiano Caruso (Ita) BMC Racing Team 0:00:09
3 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team
4 Tejay Van Garderen (USA) BMC Racing Team
5 Bob Jungels (Lux) Etixx – Quick-Step 0:00:11
6 Gianluca Brambilla (Ita) Etixx – Quick-Step
7 Peter Sagan (Svk) Tinkoff Team 0:00:14
8 Thibaut Pinot (Fra) FDJ 0:00:18
9 Sébastien Reichenbach (Swi) FDJ
10 Roman Kreuziger (Cze) Tinkoff Team 0:00:20
MAGLIE
Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da NamedSport – Zdenek Stybar (Etixx – Quick Step)
Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Bora – Peter Sagan (Tinkoff)
Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da CSM – Cesare Benedetti (Bora – Argon 18)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Selle Italia – Bob Jungels (Etixx – Quick Step)

(Servizio a cura di Giorgio Torre)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)