MONTE GRAPPA (VI) – Dopo due anni di esperienze altalenanti nel ciclismo italiano esplode di potenza il talento di Aleksandr Riabushenko. Il bielorusso, 180 cm di altezza, fisico asciutto e profondi occhi azzurri, ha vinto alla maniera dei grandi la Bassano – Monte Grappa giunta alla sua 74esima edizione. Secondo posto per Matteo Fabbro (Cycling Team Friuli) a 58″ e terzo Andrea Garosio (Team Colpack) a 1’30”.

Il podio della Bassano - Monte Grappa 2016

Il podio della Bassano – Monte Grappa 2016 (foto Scanferla)

Riabushenko con una progressione da vero campione è scattato dopo pochi chilometri dall’imbocco della salita che porta alla vetta del Monte Grappa conquistando in solitaria una delle corse più belle e più apprezzate del ciclismo internazionale. Il bielorusso, secondo al campionato nazionale strada, secondo soltanto giovedì a Bosco Chiesanuova per una foratura sfortunata a pochi chilometri del traguardo, secondo anche al Trofeo Matteotti, secondo a Castelfidardo fino a questa mattina vantava al suo attivo la vittoria conquistata a Badia Agnano.

Il corridore del Team Soligo Amarù Sirio, passista scalatore ma dotato anche di un’ottimo spunto veloce anche in volata, ha scelto il team diretto da Olivano Locatelli per affinare la sua preparazione e tentare il salto di categoria.

Soddisfazione per i due importanti successi conquistati in appena due giorni dai propri corridori, è stata espressa dal presidente del Team, Ezio Tironi; oltre alla Bassano – Monte Grappa vinta oggi da Riabushenko, infatti, ieri a Labro (Rieti) era stato Cezary Grozdicki a tagliare per primo il traguardo del Memorial Filippo Micheli.

Aleksandr Riabushenko primo sul Monte Grappa

Aleksandr Riabushenko primo sul Monte Grappa (foto Scanferla)

ORDINE D’ARRIVO:
Iscritti: 153 Partiti: 129 Arrivati: 35

1. Aleksandr Riabushenko (Team Soligo Amarù Sirio Palazzago) km 107,9 in 2h54’13” media 37,161 km/h
2. Matteo Fabbro (Cycling Team Friuli) a 58″
3. Andrea Garosio (Team Colpack) a 1’30”
4. Ettore Carlini (Life Time) a 1’44”
5. Simone Zambon (Marchiol San Michele Vetri) a 1’48”
6. Filippo Zaccanti (Team Colpack)
7. Alberto Amici (Viris Maserati)
8. Luca Covili (Team Soligo Amarù Sirio Palazzago)
9. Davide Orrico (Team Colpack) a 2’06”
10. Umberto Orsini (Team Colpack)