ARCADE (TV) – Ancora una domenica sontuosa per il Team Colpack che lascia il segno in entrambe le competizioni in cui era impegnata oggi e supera quota 40 vittorie stagionali su strada (41), in totale sono 48 contando anche quelle su pista. Un record per la formazione del presidente Beppe Colleoni. Dalla Toscana al Veneto, la musica non cambia ed è sempre la formazione bergamasca a dettare legge.

Il podio della gara di Arcade

Il podio della gara di Arcade (foto Rodella)

Pochi minuti dopo l’esultanza di Zaccanti alla Coppa Bologna, dalla provincia di Treviso è arrivata un’altra bella notizia: quella dell’ottava vittoria stagionale del veronese Riccardo Minali, capace di imporsi ancora in volata nel 32° Gran Premio Ciclistico di Arcade, dove si è lasciato alle spalle Marco Maronese e Michael Bresciani della Zalf-Fior. Quinto posto per l’altro Colpack Federico Sartor, prezioso ultimo uomo per Minali.

Vittoria numero 41 dell’anno, su strada, un’altra vittoria di squadra come sottolineano le parole del team manager Antonio Bevilacqua: “Era andata via una fuga di 25 corridori con dentro i nostri Viviani e Muffolini. Poi sono rimasti in cinque davanti a condurre e per 100 chilometri ci siamo messi davanti a lavorare e a tirare il gruppo per chiudere. I ragazzi hanno fatto tutti quanti un lavoro eccezionale e alla fine siamo anche riusciti a vincere. Tutto perfetto con Minali che non ha fatto altro che metter la ciliegina sulla torta al lavoro dei compagni”.

Ottava vittoria stagionale per Riccardo Minali

Ottava vittoria stagionale per Riccardo Minali (foto Rodella)

ORDINE D’ARRIVO:
Iscritti: 182 Partiti: 162

1. Riccardo Minali (Team Colpack) km 162,8 in 3h41’30” media 44,099 km/h
2. Marco Maronese (Zalf Euromobil Désirée Fior)
3. Michael Bresciani (Zalf Euromobil Désirée Fior)
4. Giovanni Lonardi (General Store bottoli Zardini)
5. Federico Sartor (Team Colpack)
6. Imerio Cima (Viris Maserati)
7. Cristian Raileanu (Gaiaplast Bibanese)
8. Davide Colnagi (Team Soligo Amarù Sirio)
9. Daniele Cazzola (Cipollini Iseo Rime)
10. Yuri Pessotto (Marchiol)