L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

PESCARA (PE) – Con un messaggio pubblicato sul suo profilo Instagram il corridore abruzzese Giuseppe Fonzi, 28 anni, ha comunicato la conclusione della sua carriera dopo 6 anni trascorsi tra i professionisti.

Dopo aver maturato la passione per la bicicletta in Abruzzo, mettendo in mostra il proprio talento fin dalle categorie giovanili, da Juniores entra già nell’orbita della Colpack, vestendo prima i colori della For 3 del conterraneo Antonio Bevilacqua che poi lo fa passare tra gli Elite e Under 23 con il Team Colpack.

Nel 2014 il passaggio tra i professionisti con la Neri Sottoli. Il pescarese ha sempre militato tra le fila della formazione toscana sino alla passata stagione, quando il suo contratto non è stato rinnovato. Sono due le partecipazioni al Giro d’Italia per il ventottenne, che si è messo in luce battagliando per la maglia nera, ottenendo tale traguardo in entrambe le edizioni della Corsa Rosa a cui si è cimentato.

A lui facciamo un grosso in bocca al lupo di buona vita!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

THE END! Ho iniziato a 7 anni per gioco, perché vedevo mio padre, mio nonno e mio zio; ho iniziato perché era il mio gioco preferito, perché non dormivo la notte per la voglia che avevo di fare un giro con mio padre o con i compagni dì squadra; ho iniziato perché mi faceva stare bene; i primi piazzamenti, le prime vittorie e le prime sconfitte, ma non mi sono mai fermato! Sono arrivato a vincere una classifica nazionale, sono arrivato alla maglia azzurra per gli europei! Sono arrivato al professionismo e dopo 6 anni nella massima categoria mi fermo…i perché sono tanti, e forse non ho ancora capito cosa sta succedendo, ma va benissimo così, anzi meglio così; ho una compagna di vita stupenda, una figlia meravigliosa e una cagnolina bellissima, ho la mia famiglia! A quasi 29 anni si capiscono tante cose, si hanno priorità che prima non esistevano e ho il bisogno di stare bene, quindi un bel taglio netto e si azzera tutto! Mi sento in dovere di ringraziare i miei genitori che hanno fatto l’impossibile per non farmi mancare mai nulla, mio fratello che c’è sempre, la mia compagna, i miei amici e tutte quelle persone che mi scrivono, o che mi hanno urlato nelle gare; GRAZIE davvero! Ah, ringrazio anche quelli che hanno remato contro di me, e li ringrazio perché ho capito tanto anche da loro, e tranquilli tutto torna, prima o poi 😉 A presto, Giuseppe #fonzi #ehi 👍🏻 #sbronzidifonzi #limitless

Un post condiviso da Giuseppe Fonzi 👍🏻 (@fonzig91) in data:

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)