L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

CAVOUR (TO) – Dopo essere salita con le compagne della Canyon SRAM sul gradino più alto del podio del Mondiale della cronometro a squadre di Innsbruck, la friulana Elena Cecchini si è tolta un’altra bella soddisfazione in questo finale di stagione 2018, laureandosi oggi campionessa italiana della cronometro tra le Donne Elite (foto Filippo Alfero). 

La prova si è svolta a Covour (Torino), sulla distanza di 20,5 km, con la regia organizzativa della Rostese Rodman. La Cecchini, in gara con la maglia del Gs Fiamme Azzurre, ha aggiunto un altro titolo in bacheca dopo i tre tricolori della prova in linea conquistati consecutivamente dal 2014 al 2016. Il suo tempo 28’13”. Preceduta di 11″ la 31enne romana Vittoria Bussi (BJ Bike Club), che si è voluta cimentare anche nel ciclismo su strada con ottimi esiti, lei che è già detentrice al femminile del record mondiale dell’ora e un passato da atleta di mezzofondo e triathlon. Terzo posto a 15″ per la bergamasca Rossella Ratto (Fiamme Azzurre).

“Sono soddisfatta” ha dichiarato al termine della gara Elena Cecchini, “la cronometro è una specialità che richiede conoscenza precisa del percorso, concentrazione dall’inizio alla fine e cura dei dettagli e negli anni ho imparato a conoscerla e affrontarla meglio”.

“La stagione a cronometro è stata positiva” ha continuato Elena, “a partire dal titolo ai Giochi del Mediterraneo, proseguendo con il titolo mondiale a squadre della scorsa settimana, fino al successo di oggi. Il percorso non era facile, con una prima parte più in salita e un successivo tratto molto veloce, ma in ogni caso si doveva spingere fin da subito”. Anche un pensiero e un ringraziamento alla Rostese da parte della campionessa italiana, per l’organizzazione di un evento con ottima partecipazione a livello tecnico e numerico.

C’è da dire però che la prova è stata influenzata in modo decisivo da un errore di percorso che ha annullato i sogni di gloria della campionessa uscente Elisa Longo Borghini. L’atleta delle Fiamme Oro stava facendo registrare il miglior tempo e avrebbe conquistato nuovamente il titolo, ma quando la motostaffetta che la precedeva ha preso la deviazione ammiraglie lei ha svoltato a sua volta sbagliando percorso. Errore che è costato il titolo alla piemontese. Lo stesso inconveniente è successo anche ad un’altra atleta delle Fiamme Oro, la cueneese Elisa Balsamo.

La Rostese Rodman non ci sta e risponde alle dichiarazioni di Elisa Longo Borghini
 
In riferimento alle dichiarazioni dell’atleta Elisa Longo Borghini – apparse anche su alcune importanti testate giornalistiche nazionali – inerenti il livello di organizzazione dei Campionati Italiani a cronometro svolti giovedì 4 ottobre a Cavour, la Rostese Rodman precisa che tutto il percorso è stato tracciato con sei giorni di anticipo, motivo per cui diverse squadre erano presenti sul circuito di gara già a partire da mercoledì. Durante la riunione tecnica del mattino, inoltre, sono state precisate le modalità di gestione della competizione, con particolare attenzione all’ultimo chilometro e al punto di deviazione di scorte tecniche e vetture al seguito degli atleti. La Rostese evidenzia infine come nella competizione maschile, disputata sullo stesso tracciato di quella femminile, non si sono verificati imprevisti di alcun genere. Al termine della gara diverse squadre di World Tour hanno espresso molteplici complimenti nei confronti della Rostese Rodman, sottolineando la professionalità e l’ottimo livello dell’apparato organizzativo. La società ritiene pertanto di non avere responsabilità sull’errore dell’atleta Elisa Longo Borghini.
Elena Cecchini ha vinto il Campionato Italiano a cronometro Donne Elite a Cavour

Elena Cecchini ha vinto il Campionato Italiano a cronometro Donne Elite a Cavour (foto Filippo Alfero)

CLASSIFICA CRONOMETRO DONNE ELITE:

1. Elena Cecchini (Gs Fiamme Azzurre) km 20,5 in 28’13” 
2. Vittoria Bussi (BJ Bike Club) a 11″ 
3. Rossella Ratto (Gs Fiamme Azzurre) a 15″ 
4. Elena Pirrone (Fiamme Oro) a 23″
5. Silvia Valsecchi (BePink) a 33″
6. Tatiana Guderzo (Gs Fiamme Azzurre) a 35″
7. Arianna Fidanza (Eurotarget-Bianchi-Vitasana) a 1’01”
8. Lisa Morzenti (BePink) a 1’11”
9. Elisa Longo Borghini (Fiamme Oro) a 1’25”
10. Elisa Balsamo (Fiamme Oro) a 1’26”

(Servizio a cura di Giorgio Torre)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)