L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)
CEPAGATTI (PE) – Greg Van Avermaet (BMC Racing) ha vinto la sesta tappa della Tirreno-Adriatico, superando in una volata ristretta, sul traguardo di Cepagatti, il campione del mondo Peter Sagan (Tinkoff), terzo l’ex iridato Michal Kwiatkowski (Team Sky), quarto Zdenek Stybar (Etixx – Quick-Step).
Il belga della BMC è anche il nuovo leader della Corsa dei Due Mari in attesa della cronometro finale di domani.
La vittoria di Greg Van Avermaet (BMC) nella sesta tappa della Tirreno-Adriatico 2016

La vittoria di Greg Van Avermaet (BMC) nella sesta tappa della Tirreno-Adriatico 2016 (foto Ansa/Peri-Zennaro)

La cancellazione della tappa di domenica con arrivo in salita a Monte San Vicino ha offerto la possibilità a corridori come Van Avermaet, Sagan e Stybar di vincere la Tirreno e i tre, oggi, hanno dimostrato di voler lottare fino all’ultimo centimetro per la vittoria. Tutti e tre sono entrati a far parte del gruppetto di otto corridori che ha preso la testa della corsa all’inizio del primo dei due giri finali con passaggio sotto il traguardo di Cepagatti dove era in palio il secondo traguardo volante e poi si sono giocati la vittoria.

La partenza di questa mattina

La partenza di questa mattina (foto Ansa/Peri-Zennaro)


Dopo la partenza da Castelraimondo, i protagonisti della prima fuga di giornata erano stati Federico Zurlo (Lampre-Merida), Mirko Selvaggi (Androni Sidermec), Valerio Agnoli (Astana), Nikolay Mihaylov (CCC Sprandi), Stefano Pirazzi (Bardiani CSF) e Ricardo Vilela (CajaRural RGA). Il loro vantaggio massimo sul gruppo ha toccato i tre minuti. Poi il gap si è via via ridotto sotto l’impulso dato al gruppo dalle maglie di Etixx – Quick-Step e Orica-GreenEdge.
Quando a 21 chilometri dalla conclusione il gruppo torna compatto, tutto lascia pensare ad una arrivo in volata. Invece, Etixx – Quick-Step e Tinkoff agitano di nuovo le acque. Lo stimolo sono i punti in palio al secondo traguardo volante che Peter Sagan va a conquistare con l’aiuto dei compagni Daniele Bennati ed Oscar Gatto. L’impulso dato dai ragazzi della Tinkoff crea una frattura, sono lesti ad inserirsi al comando il trio della Etixx formato da Zdenek Stybar, Matteo TrentinFernando Gaviria e con loro anche Greg Van Avermaet (BMC) e Michal Kwiatkowski (Team Sky).
Un passaggio della tappa odierna

Un passaggio della tappa odierna (foto Ansa/Peri-Zennaro)


È l’azione decisiva. L’alleanza tra Etixx e Tinkoff funziona e gli otto prendono il largo. Dietro nel gruppo capiscono presto che si sono fatti scappare uomini pericolosissimi. In prima persona è Vincenzo Nibali (Astana) a provare il disperato inseguimento, seguito poco dopo da Jan Bakelants (AG2R La Mondiale), ma è tutto inutile.
Si mettono allora davanti al gruppo a tirare gli uomini della Trek-Segafredo, ma l’inseguimento è interrotto da una caduta che ferma il gruppo a cinque chilometri dalla conclusione. Tra i vari corridori finiti a terra pare aver avuto la peggio Michele Scarponi (Astana) che lamenta un dolore alla spalla, ma che ha comunque portato a termine la tappa.
È stato soprattutto il polacco Kwiatkowski a forzare il ritmo nel finale e restano quindi solamente in quattro a contendersi il successo finale, con Sagan che anticipa forse troppo la volata e Van Avermaet che lo supera in rimonta.
Seconda vittoria stagionale per il belga della BMC che quest’anno, sempre battendo Sagan, si era già imposto alla Omloop Het Nieuwsblad e che domani, nella cronometro conclusiva di San Benedetto del Tronto proverà a difendere il suo primato e a vincere questa anomala edizione della Tirreno-Adriatico. Van Avermaet guida la classifica con 7 secondi di vantaggio su Stybar, 8 secondi su Sagan e 21 secondi su Bob Jungels (Etixx – Quick-Step).
L’australiano Caleb Ewan (Orica-GreenEdge) ha vinto la volata del gruppo per la quinta posizione.
Greg Van Avermaet (BMC) nuovo leader della Tirreno-Adriatico 2016

Greg Van Avermaet (BMC) nuovo leader della Tirreno-Adriatico 2016 (foto Ansa/Peri-Zennaro)


Il vincitore e nuova Maglia Azzurra Greg Van Avermaet, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “È stata una tappa molto strana. La Tinkoff voleva gli abbuoni al traguardo volante quando siamo passati per la prima volta nel circuito. Siccome era duro, siamo rimasti davanti e abbiamo continuato a tirare. L’Etixx – Quick-Step e la Tinkoff andavano davvero forte. Ho provato a salvare la gamba il più possibile. Alla fine mi sono trovato a fare la volata con Peter Sagan. Sono in buona forma, con la vittoria di oggi proverò a vincere la classifica generale anche se il piano originale era di lavorare per Tejay van Garderen. Non sono un buon cronoman ma ho l’opportunità di vincere e darò il massimo”.
Domani la settima e ultima tappa, la cronometro individuale di 10,050 km di San Benedetto del Tronto.
Il percorso che ricalca in gran parte il circuito finale delle tappe conclusive degli ultimi anni 90 e 2000 ed è il medesimo del 2015. La pedana di partenza è posta in viale Tamerici (Riva sud) da dove si procede verso Porto d’Ascoli lungo il mare. Da Piazza Salvo d’Acquisto (cronometraggio intermedio – km 4,7) si prosegue ancora circa 750 m prima di risalire fino a San Benedetto del Tronto dove la corsa termina sul traguardo tradizionale di viale Buozzi. Gli ultimi 2,5 km sono praticamente rettilinei.
Ultimi km
Ultimi 3 km su strade ampie e prevalentemente rettilinee. Si risale sul lungomare (carreggiata a monte) verso il traguardo. Ai 2,5 km dal traguardo una doppia curva immette sul rettilineo d’arrivo (2.500 m). Carreggiata di 8 m, fondo asfaltato.
Greg Van Avermaet (BMC) batte Peter Sagan (Tinkoff) nella sesta tappa della Tirreno-Adriatico 2016

Greg Van Avermaet (BMC) batte Peter Sagan (Tinkoff) nella sesta tappa della Tirreno-Adriatico 2016 (foto Ansa/Peri-Zennaro)

ORDINE D’ARRIVO:
1 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team 4:34:14
2 Peter Sagan (Svk) Tinkoff Team
3 Michal Kwiatkowski (Pol) Team Sky 0:00:02
4 Zdenek Stybar (Cze) Etixx – Quick-Step 0:00:04
5 Caleb Ewan (Aus) Orica-GreenEdge 0:00:07
6 Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team
7 Sacha Modolo (Ita) Lampre – Merida
8 Jurgen Roelandts (Bel) Lotto Soudal
9 Sonny Colbrelli (Ita) Bardiani CSF
10 Moreno Hofland (Ned) Team LottoNl-Jumbo
CLASSIFICA GENERALE:
1 Greg Van Avermaet (Bel) BMC Racing Team 20:30:43
2 Zdenek Stybar (Cze) Etixx – Quick-Step 0:00:07
3 Peter Sagan (Svk) Tinkoff Team 0:00:08
4 Bob Jungels (Lux) Etixx – Quick-Step 0:00:21
5 Gianluca Brambilla (Ita) Etixx – Quick-Step
6 Thibaut Pinot (Fra) FDJ 0:00:28
7 Sébastien Reichenbach (Swi) FDJ
8 Roman Kreuziger (Cze) Tinkoff Team 0:00:30
9 Michal Kwiatkowski (Pol) Team Sky 0:00:31
10 Vincenzo Nibali (Ita) Astana Pro Team 0:00:34
MAGLIE
Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da NamedSport – Greg Van Avermaet (BMC Racing Team)
Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Bora – Peter Sagan (Tinkoff)
Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da CSM – Cesare Benedetti (Bora – Argon 18)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Selle Italia – Bob Jungels (Etixx – Quick Step)

(Servizio a cura di Giorgio Torre)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)