PIANZANO (TV) – Il fotofinish dice Rino Gasparrini. Il marchigiano del Team Beltrami TSA Argon 18 beffa in volata la coppia del Team Colpack formata da Francesco Lamon e Riccardo Minali e vince l’84° Circuito di S. Urbano di Pianzano (Treviso).

Il podio dell'84° Circuito Sant'Urbano di Pianzano

Il podio dell’84° Circuito Sant’Urbano di Pianzano (foto Photobicicailotto)

Decisivo l’ultimo colpo di reni che è stato sufficiente all’esperto velocista per togliere la gioia della vittoria alla Colpack che ha tenuto in mano la corsa per tutta la giornata.

In programma il classico circuito per ruote veloci con 40 giri di 2,5 chilometri l’uno, per un totale di 100 chilometri. Va in fuga una coppia di corridori formata da Matteo Fabbro (Cycling Team Friuli) e Daniele Cazzola (Cipollini Iseo Serrature). Il vantaggio dei due al comando si mantiene intorno ai 20-30 secondi e dietro è il Team Colpack a tenere la situazione sotto controllo.

Rino Gasparrini festeggiato dai compagni del Team Beltrami Argon 18

Rino Gasparrini festeggiato dai compagni del Team Beltrami Argon 18 (foto Photobicicailotto)

Quando la squadra del team manager Antonio Bevilacqua decide si pigiare sull’acceleratore va ad annullare la fuga a meno cinque tornate dalla conclusione. Una caduta all’ultimo chilometro spezza il gruppo lanciato verso la volata dove emerge lo spunto di Gasparrini su Lamon e Minali.

Circuito Sant'Urbano di Pianzano con Rino Gasparrini che batte Francesco Lamon

La volata dell’84° Circuito Sant’Urbano di Pianzano con Rino Gasparrini che batte Francesco Lamon (foto Photobicicailotto)

Sono ovviamente felicissimo per questo mio primo successo stagionale – le parole di Rino Gasparrini a caldo -, che dedico alla squadra: grazie ai miei compagni, allo staff tecnico, ai dirigenti e agli sponsor, ognuno dei quali ha avuto una parte fondamentale nella creazione di questo team. Stamattina avevo buone sensazioni, dovute anche al fatto che, finalmente, il maltempo ci ha concesso una tregua. Il circuito è stato veloce, come ci aspettavamo. Nel finale c’erano davanti i due uomini della Colpack, io negli ultimi cento metri sono risalito sulla destra e sono riuscito a rimontare fino al colpo di reni decisivo“.

ORDINE D’ARRIVO:
Iscritti: 210  Partiti: 175

  1. Rino Gasparrini (Team Beltrami TSA Argon 18) km 100 in 2h10’10” media 46,095 km/h
  2.  Francesco Lamon (Colpack)
  3.  Riccardo Minali (Colpack)
  4. Marco Gaggia (Zalf Euromobil Désirée Fior)
  5. Carmelo Foti (Cipollini Iseo Rime)
  6. Leonardo Fedrigo (Cipollini Iseo Rime)
  7. Stefano Vettorel (Marchiol)
  8. Mattia De Marchi (Cycling Team Friuli)
  9. Giovanni Lonardi (General Store bottoli Zardini)
  10. Francesco Rosa (Zalf Euromobil Désirée Fior)

(Servizio a cura di Giorgio Torre)