CEGLIE MESSAPICA (BR) – Dominio incontrastato della General Store bottoli Zardini nella 57/a Coppa Messapica alla quale ha preso il via anche la Nazionale Italiana; la corsa brindisina che ha registrato diversi tentativi di fuga ha visto la formazione giallo-nero-verde pilotare il gruppo verso un epilogo a ranghi compatti con Nikolai Shumov, Giovanni Lonardi e Alessandro Fedeli che hanno affrontato in testa il rettifilo d’arrivo.

L’arrivo in parata per la formazione scaligera è stato macchiato dalla retrocessione del bielorusso Nikolai Shumov, che aveva tagliato la linea del traguardo in prima posizione, a causa di una presunta scorrettezza che sarebbe avvenuta nella fase iniziale dello sprint. Appuntamento con la vittoria, dunque rimandato, per l’atleta che ad ottobre sarà al via dei campionati del mondo di Doha e successo che è passato nelle mani di Giovanni Lonardi, alla prima affermazione tra gli under 23, dopo la vittoria ottenuta lo scorso anno a Stagno Lombardo (Cr) nella prova riservata agli Under 21.

“E’ stata una giornata perfetta, peccato solo per la decisione della giuria che ha scelto di declassare Shumov: non possiamo far altro che accettare l’interpretazione dei commissari di gara ma siamo felici di poter esultare comunque per la vittoria di Giovanni Lonardi e per le belle prove di Shumov e Fedeli” ha commentato il ds Simone Bertoletti “Questa gara evidentemente ci porta fortuna: qui abbiamo vinto con Maestri e Bonusi, oggi sulla strada abbiamo centrato una straordinaria tripletta nonostante al via ci fosse un lotto di atleti molto competitivi tra cui anche la nazionale italiana. Questo è un risultato che ci ripaga dei tanti sacrifici fatti e che ci fa guardare con entusiasmo e fiducia al finale di stagione”.

Il podio della Coppa Messapica 2016

Il podio della Coppa Messapica 2016

ORDINE D’ARRIVO:
Iscritti: 166 Partiti: 166 Arrivati: 48

1. Giovanni Lonardi (General Store bottoli Zardini) km 127,1 in 3h04’40” media 41,296 km/h *
2. Alessandro Fedeli (General Store bottoli Zardini)
3. Francesco Romano (Team Soligo Amarù Palazzago)
4. Raffaele Radice (Norda MG K Vis)
5. Gracjan Szelag (Altopack Eppela)
6. Michele Scartezzini (Norda MG K Vis)
7. Francesco Acco (Life Team)
8. Giacomo Barigelli (Calzaturieri Montegranaro)
9. Lorenzo Friscia (Altopack Eppela)
10. Fabrizio Titi (Aran Cucine)

* Nikolai Shumov aveva vinto ma è stato retrocesso per scorrettezza in volata