PIAN DELLA MUSSA (TO) – Il veronese Alessandro Fedeli della General Store bottoli Zardini ha vinto oggi la classica in salita piemontese Ciriè – Pian della Mussa. La corsa si è decisa sulla lunga ascesa finale dove, nel finale, il corridore veneto è riuscito ad avere la meglio su Aleksandr Vlasov (Viris Maserati) secondo e Fausto Masnada (Team Colpack) terzo.

Una vittoria che arriva a pochi giorni di distanza dal brutto infortunio occorso giovedì al compagno Raffaello Bonusi sulle strade di Bosco Chiesanuova (Vr), per le casacche giallo-nero-verdi non poteva esserci risposta migliore.

Prima parte di giornata caratterizzata da una fuga di 22 corridori poi annullata in vista della salita finale. Circa 20 chilometri tutti all’insù verso il traguardo di Pian della Mussa. Sono proprio i ragazzi del ds Simone Bertoletti a dettare il ritmo. In particolare sono Jacopo Billi e Nicolò Lavazza che hanno lavorato a fondo per pilotare l’allungo decisivo di Alessandro Fedeli.

La vittoria di Alessandro Fedeli a Pian della Mussa

La vittoria di Alessandro Fedeli a Pian della Mussa (foto Rodella)

Il giovane scalatore classe 1996 ha accelerato nuovamente negli ultimi e più impegnativi chilometri della salita piemontese riuscendo ad andare a cogliere la vittoria. Prima affermazione stagionale per lui, la seconda per la General Store bottoli Zardini. Dietro a Fedeli, come detto, secondo Vlasov e terzo Masnada, poi l’ottimo Luca Covili del Team Palazzago – già in bella evidenza giovedì a Bosco Chiesanuova – e oggi quarto, quinto Luca Raggio (Viris Maserati) e sesto Umberto Orsini (Team Colpack).

“Questa è la risposta che ci attendevamo dai nostri ragazzi” ha commentato dopo il traguardo, entusiasta, il direttore sportivo Simone Bertoletti “La vittoria conquistata domenica scorsa da Raffaello Bonusi ha galvanizzato tutta la squadra. L’incidente di giovedì rischiava di compromettere tutto il lavoro fatto ma i nostri atleti hanno compreso le difficoltà del momento e hanno reagito con il carattere e la determinazione di chi è abituato ad affrontare senza paura anche le salite più impervie. Siamo stati presenti in tutte gli attacchi sin dai primi chilometri e quando la strada ha iniziato a salire Billi, Lavazza e Fedeli hanno confezionato un vero e proprio capolavoro. La vittoria conquistata da Fedeli è la giusta ricompensa per quello che tutta la squadra ha dimostrato in corsa”. 

Alessandro Fedeli e Jacopo Billi

Alessandro Fedeli e Jacopo Billi

ORDINE D’ARRIVO:
Iscritti: 182 Partiti: 135 Arrivati: 51

1. Alessandro Fedeli (General Store bottoli Zardini) km 110 in 2h58’00” media 37,079 km/h
2. Aleksandr Vlasov (Viris Maserati)
3. Fausto Masnada (Team Colpack)
4. Luca Covili (Team Soligo Amarù Sirio Palazzago)
5. Luca Raggio (Viris Maserati)
6. Umberto Orsini (Team Colpack) a 7″
7. Luca Cingi (Uc Pistoiese) a 35″
8. Jacopo Billi (General Store bottoli Zardini)
9. Andrea Garosio (Team Colpack) a 44″
10. Alberto Amici (Viris Maserati)