L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

ARCO (TN) – Con il successo di Jolanda Neff nel 2018, la Women’s Lake Garda Classic è nata sotto un’ottima stella, inserendosi rapidamente nel novero degli appuntamenti più significativi del finale di stagione.

A conferma della vocazione sempre più internazionale dell’evento, la presenza delle selezioni nazionali di movimenti al vertice dell’universo ciclistico femminile. A dodici mesi dall’affermazione della Neff, la Svizzera schiererà ai nastri di partenza di Arco tutte le atlete di punta che stanno rifinendo la preparazione in vista dei Campionati del Mondo dello Yorkshire (Regno Unito).

Oro nella cronometro agli European Games di Minsk (Bielorussia) e Campionessa Nazionale sia in linea che contro il tempo, Marlen Reusser sta attraversando un eccellente momento di forma, come testimonia il terzo posto assoluto ottenuto al BeNe Ladies Tour. La 27enne elvetica potrà contare nel Garda Trentino sulle connazionali Elise Chabbey, seconda al campionato nazionale, e Kathrin Stirnemann, quest’ultima biker di valore internazionale che potrebbe provare a sorprendere sulla scia di quanto fatto nel 2018 da Jolanda Neff.

Nonostante la giovane età delle iscritte, da non sottovalutare le altre due selezioni nazionali presenti alla Lake Garda Classic: Russia e ItaliaAigul Gareeva si è infatti classificata in seconda posizione nella crono JR degli European Games, precedendo proprio due atlete della rappresentativa italiana, Camilla Alessio e Sofia Collinelli, quest’ultima figlia di Andrea Collinelli, Campione Olimpico nell’Inseguimento ad Atlanta ’96.

Fra le altre azzurre ai nastri di partenza, alcune delle papabili a rappresentare l’Italia ai prossimi Campionati del Mondo: la medaglia di bronzo continentale nella cronometro U23, Elena Pirrone, e Silvia Persico (Valcar Cylance), Rachele Barbieri (BePink), Arianna Fidanza e Lisa Morzenti (Eurotarget-Bianchi), oltre alle trentine Simona Bertolotti (Zabri-Fanini), seconda classificata nel 2018, e Letizia Borghesi (Aromitalia), vincitrice quest’anno di una tappa al Giro d’Italia. Da non sottovalutare, inoltre, l’esperta lituana Rasa Leleivyte (Aromitalia).

Confermata la partenza da Arco per l’evento inserito nel calendario Donne Elite Nazionale, organizzato dal GS Alto Garda. Una vera e propria pre-Mondiale per le atlete che si cimenteranno sul tracciato di 87,3 Km con arrivo a Dro, ad esattamente due settimane dalla gara in linea dei Campionati del Mondo.

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)