L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

LUCCA (LU) – Per tre giorni (dal 6 all’8 settembre) le strade della Toscana saranno invase da 170 cicliste provenienti da ben 28 Paesi; atlete che cercheranno di scrivere il proprio nome in un Albo d’Oro straordinario, una lista di vincitrici illustri per il Giro della Toscana Femminile che annovera, fra le altre, ex campionesse iridate come la svizzera Heeb, la lituana Pucinskaite, la bielorussa Stahurskaia, la svedese Ljungskog, la tedesca Arndt… o nomi di primo piano come la polacca Malgorzata Jasinska, la sudafricana Ashleigh Moolman Pasio… o come le nostre Imelda Chiappa, Valeria Cappellotto, Noemi Cantele e Soraya Paladin che, dopo 11 anni e proprio nell’ultima edizione, è riuscita a riportare la corona in Italia.

Sarà un lungo weekend ricco di emozioni, iniziative e di grande ciclismo grazie alla presenza di ben 25 squadre (di queste 17 straniere e 8 italiane).

In totale le girine dovranno percorrere 250 km tutto d’un fiato. Tre le frazioni in programma: il cronoprologo di Campi Bisenzio (Fi), la Segromigno Piano-Porcari-Segromigno Piano (tutto in lucchesia) e la novità costituita dalla Lucca-Pescia (Pt).

Le maglie ufficiali in palio saranno: quella rosa targata Kenda Farben (riservata alla leader della classifica generale), la viola firmata Macota (per la classifica a punti), la azzurra Sara Sport (per i traguardi volanti), la verde Record (alla più brava in salita), la bianca Selle Smp (alla giovane più promettente) e quella a pois Cento Arredamenti (per le straniere).

Tre le divise speciali: su tutte la maglia gialla 3M Caverni “Michela Fanini” riservata alla vincitrice di tappa, poi quella Aido (euroricevitoria Catelli) alla più generosa e infine il tocco di eleganza firmato da Angelo Impianti.

Ma c’è di più. Ci sono gli straordinari trofei preparati a mano dai ragazzi del Gruppo Arti e Mestieri della Fondazione Maic Maria Assunta in Cielo; vere e proprie opere d’arte realizzate col cuore. La Fondazione Maic di Pistoia è una onlus che si occupa del recupero di persone con gravi disabilità sia psichiche che motorie.

Il Giro della Toscana Internazionale Femminile è interamente dedicato all’indimenticabile campionessa lucchese Michela Fanini; l’organizzazione è affidata, come sempre, all’omonima società ciclistica di patron papà Brunello Fanini.

Il “Toscana” verrà presentato venerdì 30 agosto nello splendido Palazzo del Podestà di Pescia (alle 17).

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)