L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

MINSK (BIELORUSSIA) – La terza giornata degli European Games di Minsk si apre sull’anello bielorusso con un ottimo secondo miglior tempo in qualifica di Davide Plebani nell’inseguimento individuale. L’azzurro firma una prova in continua crescita mettendo in luce le sue ottime doti sulla distanza e imprime al suo diretto avversario, il biellorusso Shemetau, un gap di oltre 3″: 4’16″665 contro i 4’19” 955 del bielorusso.

Non solo. Davide riesce a battere anche il miglior tempo fino a quel momento registrato da parte del polacco Krawaczyk (4’17″894). A qualifiche concluse è il russo Smirnov Ivan a registrare il miglior crono: 4’15″119. L’attesa sfida per l’oro, in programma oggi alle 17.30 circa ora locale, sarà quindi tra Italia e Russia, tra Plebani e Smirnov. Il bronzo sarà conteso tra il polacco Krawczyk e lo svizzero Omhof.

Più che buona anche la prestazione dell’altro azzurro al via, il giovane under 23 CarloAlberto Giordani che il CT Villa ha inserito a tutti gli effetti nel quartetto azzurro e con armonia si è ben amalgamato al gruppo. L’azzurro entra nella Top Ten, ottavo, con un crono di 4’25″079.

Ma le buone notizie continuano. Francesco Lamon, lo startmen del quartetto azzurro che ha uno spunto davvero veloce ed ha contribuito a riportare all’Italia un quartetto competitivo e medagliato a livello europeo e mondiale, si è misurato nel Km dominando la qualifica: 1’00.794 Già quarto nella specialità ai mondiali pista del 2019, nonostante non sia uno specialista della disciplina, il CT Villa, riconoscendo il suo spunto veloce, decide di farlo misurare anche nel Km. Oggi a Minsk Lamon mette di nuovo in luce le sue doti e ricambia registrando il miglior tempo davanti a specialisti della disciplina guadagnandosi a pieno l’accesso alla finale a otto in programma questa sera alle 18.50 circa ora locale.

Bravo l’altro azzurro, il giovane Davide Boscaro (classe 2000) che, debuttante nella categoria assoluta in questa specialità, si difende davvero bene ed entra nella Top Ten, 10^ con 1.02.390

Si è aperto anche il torneo dell’Omnium donne, la vera maratona della pista. A difendere l’Italia la 21enne Elisa Balsamo, già oro ieri nel quartetto e quinta, miglior azzurra, nella prova in linea. Elisa, nella prima prova in programma, lo scratch vinta dall’olandese Wild, conquista la terza piazza iniziando davvero bene il suo torneo. Gestita con grande maestria la prova del Tempo Race che vede l’azzurra chiudere seconda alle spalle dell’olandese Wild che guida la generale (80 p.), davanti alla britannica Roberts e ad Elisa Balsamo, entrambe con 74 p. Mancano ancora due prove, l’eliminazione e la corsa a punti e tutto può ancora succedere.

Si sono aperte anche le qualifiche della velocità donne, il cui titolo sarà assegnato domani. Brava la sprinter Miriam Vece che dopo aver corso contro la francese Clair Sandie, ai rispescaggi batte l’irlandese Stewart guadagnandosi così l’accesso ai sedicesimi. Qui l’azzurra affronterà la russa Voinova Anastasia. Peccato per l’altra azzurra Martina Fidanza, argento ieri nello scratch che ai ripescaggi battezza la ruota della favorita, la britannica Capewell ma si deve piegare alla sua forza. Finisce qui il suo torneo.

In programma questa sera anche il Madison Uomini.

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)