L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

AIGLE (SVIZZERA) – Nella quarta serata dei Campionati Europei su pista Junior e Under 23 ad Aigle (Svizzera) arriva una splendida e a storica medaglia d’oro nella Velocità individuale Donne Under 23 della cremasca Miriam Vece. L’atleta della Valcar-PBM aveva già conquistato l’argento nella Velocità a squadre. Oggi l’azzurra è stata formidabile e in finale ha battuto la lituana Migle Marozaite, medaglia d’argento. Il bronzo è andato alla belga Nicky Degrendele.

Un risultato stratosferico per l’azzurra classe 1997, che mai nella sua carriera di pistard pura era salita sul primo gradino del podio in un campionato europeo da dove anche l’Italia mancava ormai da decenni nelle discipline veloci. Lo ha fatto questa sera con un’incredibile medaglia d’oro in una delle discipline “regine” della pista: la velocità.

Lo sprint superbo di Miriam Vece

Lo sprint superbo di Miriam Vece (foto UEC/BettiniPhoto)

Un risultato stratosferico. Nella finale la classe 1997 in forza alla Valcar-PBM sin da quando aveva 13 anni incanta l’Europa con una finale da sogno vinta con un 2-0 nelle due batterie disputate. Se la prima batteria era stata, per certi versi, una formalità, ben diverso è stato l’andamento della seconda dove la Vece sembrava avesse perso: infatti Migle Marozaite era passata per prima sulla linea d’arrivo. Ma sono passati pochi minuti e prontamente i giudici hanno ribaltato il verdetto: Vece prima, Marozaite seconda, perché proprio la Marozaite aveva commesso un’infrazione passando sulla fascia azzurra.

E allora è stato un 2-0 tanto bello quanto agognato, perché mai nella sua carriera di pistard pura Miriam Vece aveva vinto una medaglia d’oro in un campionato europeo. 

Miriam Vece campionessa europea Velocità Donne Under 23

Miriam Vece campionessa europea Velocità Donne Under 23 (foto UEC/BettiniPhoto)

CORSA A PUNTI U23 – Poco prima era arrivata la medaglia d’argento di Matteo Donegà nella Corsa a punti Under 23 maschile. L’azzurro, partito fortissimo, a lottato fino all’ultimo per la vittoria ma con 92 punti si è dovuto arrendere al armeno Edgar Stepanyan che ha saputo regalare al suo Paese uno storico titolo europeo. Medaglia di bronzo per il belga Bryan Boussaer.

Il podio dei Campionati Europei Corsa a punti Under 23

Il podio dei Campionati Europei Corsa a punti Under 23 (foto UEC/BettiniPhoto)

500 METRI DONNE JUNIOR – La nuova campionessa europea dei 500 metri Donne Junior è la russa Yana Tyshenko, medaglia d’argento per la lituana Viktorija Sumskyte e medaglia di bronzo per l’altra russa Kseniia Andreeva. Chiude al sesto posto l’italiana Giada Capobianchi.

Il podio dei Campionati Europei 500 mt Donne Junior

Il podio dei Campionati Europei 500 mt Donne Junior (foto UEC/BettiniPhoto)

CORSA A PUNTI DONNE U23 – Un altro titolo per Russia arriva dalla Corsa a punti Donne Under 23 dove trionfa Diana Klimova (79 punti). Medaglia d’argento per la bielorussa Aksana Salauyeva e medaglia di bronzo per la francese Valentine Fortin, entrambe a 75 punti. Si ferma ai piedi del podio, quarta, la corsa dell’azzurra Marta Cavalli a 73 punti. 

Il podio dei Campionati Europei Corsa a punti Donne U23

Il podio dei Campionati Europei Corsa a punti Donne U23 (foto UEC/BettiniPhoto)

VELOCITÀ JUNIORES – Ancora Russia sul gradino più alto del podio europeo. Il titolo della Velocità individuale Juniores è stato infatti vinto dal russo Ivan Gladyshev, medaglia d’argento per il francese Florian Grengbo e medaglia di bronzo per il ceco Jakub Stastny.

Il podio dei Campionati Europei Velocità Juniores

Il podio dei Campionati Europei Velocità Juniores (foto UEC/BettiniPhoto)

(Servizio a cura di Giorgio Torre)

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)