L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

ARCO (TN) – Il Trentino e le sue montagne rappresentano da sempre sinonimo di spettacolo e ciclismo di alto livello. Sarà così anche martedì 18 settembre, in occasione della prima edizione della Women’s Lake Garda Classic, la nuova gara in linea élite donne organizzata dal Gruppo Sportivo Alto Garda, con partenza e arrivo ad Arco (Trento).

Tra le atlete più attese ai nastri di partenza figura il nome di Elisa Longo Borghini, che ad esattamente una settimana dalla cronometro dei Campionati del Mondo di Innsbruck (Austria) e a undici giorni dalla gara in linea proverà a trovare sulle strade dell’Alto Garda il giusto colpo di pedale in vista dell’appuntamento “clou” della stagione.

Il bronzo Olimpico di Rio de Janeiro 2016 rappresenta la “vedette” di un evento che vedrà al via il meglio del ciclismo italiano. Tra le dieci squadre che hanno già confermato la partecipazione alla Women’s Lake Garda Classic riflettori puntati sulla Alé Cipollini (la compagine della neocampionessa europea Marta Bastianelli) e l’Astana Women’s Team che ha inserito nella selezione provvisoria tre giovani di talento, ovvero l’idolo di casa Letizia PaternosterSofia Beggin e Martina Alzini.

Il tracciato della Women’s Lake Garda Classic si svilupperà interamente nella Provincia di Trento. Un tratto in linea di 48,9 Km, comprendente la salita del Passo San Udalrico (mt. 584), precederà il gran finale su un circuito vallonato di 10,8 Km da ripetere 4 volte che si snoderà nei dintorni di Arco, per una distanza complessiva di 92,3 Km.

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)