L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

MANERBA DEL GARDA (BS) – A preso il via ieri l’U.C.I. Garda Lake MTB XCS e la Riserva Naturale della Rocca di Manerba del Garda ha accolto i grandi campioni della mountain bike internazionale impegnati nella prima, spettacolare, tappa che prevedeva l’entusiasmante sfida dello short track (XCC).

Un tracciato veloce e senza particolari insidie tecniche, 2900mt con 30mt di dislivello, allo scadere dei 30′ di gara ancora un giro ed il primo a tagliare il traguardo vince. Queste le regole, le caratteristiche di questa entusiasmante disciplina proposta quest’oggi per la prima volta all’interno di una gara a tappe, la prima volta che si vedeva in Italia, e Manerba del Garda non ha deluso le aspettative.

Gare veloci, corse tutte sul filo dei secondi, in apnea e con qualche piccola strategia da parte degli atleti che in alcuni casi hanno cercato pure di centellinare le energie in vista delle prossime due tappe previste dal programma. I primi a scendere in campo sono stati gli atleti delle categorie amatoriali che hanno visto salire sul gradino più alto del podio Alberto Zambelli tra i Super Masters, Simone Arici tra i Grand Masters ed Andrea Bravin tra i Masters.

Andrea Tiberi in azione alla Garda Lake MTB XCS

Andrea Tiberi in azione alla Garda Lake MTB XCS

In Gara2 spazio alle categorie femminili dove allo scadere dei 30′ è la svizzera Linda Indergand a sferrare l’attacco decisivo che gli ha permesso non solo di aggiudicarsi la prima prova, ma di conquistare già secondi preziosi di vantaggio sulle avversarie, soprattutto in vista della classifica generale. Alle sue spalle chiude una combattiva Chiara Teocchi che riesce a precedere la campionessa italiana Serena Calvetti mentre Letizia Grottoli conquista la leadership tra le Grand Master Woman.

Erano 55 gli atleti della categoria Open maschile che si sono presentati ai nastri di partenza di Gara3, l’ultima di giornata, la più attesa e decisamente la più combattuta. Il primo colpo di scena arriva già nel corso della prima concitata tornata che ha visto il ritiro per guasto meccanico del trentino Martino Fruet, uno dei nomi più attesi nell’ottica della classifica finale. Poi quattro giri dove è successo di tutto.

La gara l’hanno fatta gli uomini “celesti” del Team Bianchi, con il francese Tempier, Marco Aurelio Fontana e Nadir Colledani a gestire e rendere difficile la corsa. Ma dall’altra parte ci hanno pensato Andrea Tiberi e l’estone Martin Loo a tenerne incerto l’epilogo. “Abbiamo provato a fare noi la corsa alternandoci negli attacchi per mettere in difficoltà gli avversari – ha commentato Colledani al traguardo – ma oggi Tiberi era indemoniato. La cosa positiva è che non finisce qua, domani si possono già ribaltare le sorti della gara!”

Andrea Tiberi chiude sugli attacchi dei Bianchi, anche Loo ci prova per non perdere l’occasione di giocarsi almeno il podio in questa prima tappa, ma nel corso dell’ultima tornata è il biker portacolori del Team Focus Selle Italia a fare la differenza. Pochi metri, una manciata di secondi raccimolati la dove si poteva fare la differenza e tanto è bastato per arrivare solo al traguardo precedendo nell’ordine Colledani e Tempier. “Non è stato affatto facile – ha detto Andrea – il difficile è stato riuscire a stare tutti assieme fino alla fine per potersi giocare il proprio jolly. Oggi non era fondamentale vincere, ma ovvio che fa morale. Domani potrebbe essere già la prova decisiva, si vedrà chi ha esagerato oggi e chi invece si è risparmiato.”

Si chiude così la prima delle tre tappe previste. Domani tocca al cross country (XCO) ed il tracciato disegnato all’interno della Riserva metterà in mostra i passaggi più tecnici e spettacolari dove i campioni della mountain bike internazionale metteranno in luce tutte le loro abilità di guida. Ecco il programma dei prossimi due giorni di gare: 

Il podio femminile della prima prova della Garda Lake MTB XCS

Il podio femminile della prima prova della Garda Lake MTB XCS

Ordine d’arrivo Open Maschile

1 TIBERI ANDREA TEAM FOCUS SELLE ITALIA 02D4415 00:39:48
2 COLLEDANI NADIR BIANCHI COUNTERVAIL 02D1896 00:39:48
3 TEMPIER STEPHANE BIANCHI COUNTERVAIL 02D1896 00:39:48
4 FONTANA MARCO AURELIO BIANCHI COUNTERVAIL 02D1896 00:39:50
5 LOO MARTIN HAWAII EXPRESS 00:39:50
6 HALME SASU Focus Halme Racing 00:40:08
7 BERTOLINI GIOELE TEAM FOCUS SELLE ITALIA 02D4415 00:40:17
8 NASPI ALESSANDRO SUPERBIKE BRAVI PLATFORM TEAM 09Y0801 00:40:25
9 FUMAROLA DENIS KTM – PROTEK – DAMA 02H4187 00:41:16
10 VALERIO DOMENICO KTM – PROTEK – DAMA 02H4187 00:41:26

Ordine d’arrivo Donne Open

1 INDERGAND LINDA FOCUS XC TEAM 00:39:37
2 TEOCCHI CHIARA BIANCHI COUNTERVAIL 00:39:51
3 CALVETTI SERENA KTM – PROTEK – DAMA 00:39:51
4 MARCHET GIORGIA TEAM RUDY PROJECT – XCR 00:39:52
5 OBERPARLEITER ANNA TEAM LAPIERRE – TRENTINO – ALE’ 00:39:59
6 BARONI FRANCESCA VALLERBIKE 00:40:09
7 JANSSON IDA Specialized Racing 00:40:11
8 RABENSTEINER LISA TEAM FOCUS SELLE ITALIA 00:40:18
9 SEIWALD GRETA TEAM FOCUS SELLE ITALIA 00:40:27
10 RAVAIOLI GAIA BIKEGARAGE SPEEDWHEEL-SV FOCUS MGO 00:40:47

sabato 7 aprile: XCO
– ore 08.00 Apertura segreteria
– ore 08.30 Prove libere
– ore 09.00 Riunione tecnica per Gara1
– ore 10.00 Gara1: MASTERS + GRAND MASTERS + SUPER MASTERS
– ore 12.00 Cerimonia di premiazione Gara1
– ore 12.15 Prove libere
– ore 12.15 Riunione tecnica per Gara2 e Gara3
– ore 13.00 Gara2: OPEN W – MASTERS W – GRAND MASTERS W
– ore 15.00 Gara3: OPEN M
– ore 17.00 Cerimonia di premiazione per Gara2 and Gara3
 

domenica 8 aprile: XCP
– ore 07.00 Apertura segreteria – verifica licenze per Garda Lake MTB Race Granfondo (solo per master & Junior)
– ore 08.00 Riunione tecnica
– ore 09.00 START U.C.I. Garda Lake MTB Race XCS – XCP
– ore 09.30 START Garda Lake MTB Race Granfondo (solo per master & Junior)
– ore 14.00 Cerimonia di premiazione

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)