L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

LONDRA (GRAN BRETAGNA) – Un sogno coltivato fin da bambino diventato realtà. È questo che sta vivendo Leonardo Basso, 24enne trevigiano che nel 2018 farà il suo debutto tra i professionisti nel WorldTour con l’importante maglia del Team Sky. Il veneto è stato l’ultimo ingaggio della formazione britannica ed ora è deciso a sfruttare a pieno questa grande opportunità con la speranza di “Migliorare giorno dopo giorno in questa mia prima esperienza con questo grande team”

“Questa è l’università del ciclismo”, ammette ancora emozionato Leonardo Basso, lo scorso anno dilettante con la General Store. “Voglio lavorare sodo per accrescere il mio livello e aiutare il mio team e tutti i miei compani in tutte le gare a cui prenderò parte. Il mio principale obbiettivo quest’anno sarà imparare e migliorare. Voglio chiudere il mio anno con piena soddisfazione”

Basso è un corridore esplosivo e crede di poter dare il meglio di sè in Classiche come quelle delle Ardenne. “Sono uno scalatore, ma non per le lunghe salite”, spiega il trevigiano. “Sono molto esplosivo e me la posso cavare bene anche in sprint ristretti. Credo di essere un uomo adatto a corse come la Freccia Vallone, la Liegi-Bastogne-Liege e l’Amstel Gold”.

Basso parla anche dei compagni italiani: “Ci sono diversi italiani nel team. Diego Rosa, Salvatore Puccio e Gianni Moscon mi hanno aiutato molto per ambientarmi e farmi sentire a casa”.

Guarda la sua video intervista

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)