L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

Zaccaria Toccoli, Letizia Motalli, Gabriele Ghersevi, Giulia Challancin e i valdostani del Cicli Lucchini. Sono questi i vincitori della seconda edizione delle BICITV Charts MTB nelle categorie offroad (a livello nazionale), il cui ultimo atto si terrà a novembre sul palco del Modernissimo di Nembro. Oltre ai risultati, la notizia è che quest’anno si è superato il tetto dei 1000 biker andati a punti: 1028 i giovani atleti conteggiati, indice di un movimento in crescita e che lancia campioncini da nord a sud: dal Trentino alle Marche, passando per il Veneto, il Friuli, la Liguria, la Lombardia e, soprattutto, la Valle d’Aosta.
Scopri chi è in testa alle classifiche e qual è la tua posizione e quella dei tuoi amici.

CICLI LUCCHINI MIGLIOR TEAM – Che il 2016 sia stato l’anno delle squadre valdostane lo dicono i risultati: il Cicli Lucchini ha monopolizzato il podio tricolore tra le esordienti del 2002 e, con Sylvie Truc, si è messo in luce pure su strada; il Pila Bike ha fatto il resto, con i titoli italiani colti dai 13enni Yannick Parisi e Giulia Challancin. Ovviamente anche le nostre graduatorie hanno fotografato questo predominio, con il Cicli Lucchini primo davanti ai campioni uscenti della Ucla 1991 Pacan Bagutti e i valdostani del St. Lorenzen.
TRIO VALDOSTANO TRA LE ESORDIENTI – Anche la categoria delle esordienti donne ha sancito il dominio della scuola valdostana, che ha monopolizzato il podio: a salire sul palco di Nembro sarà la primo anno Giulia Challancin, che quest’anno ha vinto praticamente tutto. Le ultime gare della stagione hanno però riservato dei ribaltoni nelle piazze d’onore: Sylvie Truc e Gaia Tormena, grazie ai punti di Vermiglio, sono salite rispettivamente al secondo e al terzo posto, scavalcando Alessandra Piccolo, scivolata al quinto posto.
SEMPRE E SOLO MOTALLI – Ormai è una habitué dei BICITV Award: per il terzo anno la valtellinese Letizia Motalli sarà in prima fila per ritirare il premio riservato alla miglior allieva. Nel 2016 la portacolori dell’Alpin Bike Edilbì non ha avuto rivali, confermando le sue qualità e portando a casa la terza maglia tricolore dopo quelle di Bielmonte e Carzano. Onore anche alle due immediate inseguitrici, sempre protagoniste anche durante la stagione invernale del ciclocross: la valtellinese Ilaria Pola e la pavese Giulia Bertoni.
A TOCCOLI IL DUELLO CON COARI – Più incerte le categorie maschili, dove non sono mancate le sfide punto a punto. Tra gli allievi a spuntarla è stato Zaccaria Toccoli. Il trentino, nonostante lo sfortunato italiano e qualche trasferta in Svizzera, ha avuto la meglio sul campione italiano Edoardo Coari. Decisive le vittorie consecutive del mese di giugno, che gli hanno permesso di creare un piccolo tesoretto di punti gestito fino a fine stagione. Secondo posto per Coari, con il piemontese Simone Avondetto meritatamente terzo.
BENTORNATO GHERSEVI – Nonostante la sua annata non sia stata perfetta come quella del 2015, a imporsi tra gli esordienti è nuovamente il ligure Gabriele Ghersevi: partito in sordina, il portacolori della Ucla 1991 Pacan Bagutti ha risalito la china nel corso della stagione, cogliendo un bell’argento agli italiani. Ed è stata proprio la sfortunata rassegna tricolore a impedire a Giulio Viscardi di lottare fino in fondo per il primo posto: la foratura che lo ha relegato all 11° posto a Lugagnano, infatti, gli è costata anche i BICITV Award. Terzo il primo anno Yannick Parisi.
 
 

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)