L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

LUGAGNANO VAL D’ARDA (PC) – Le zampate di Lucrezia Rovelli e Giulia Challancin e le conferme in maglia tricolore di Sylvie Truc e di Letizia Motalli, al suo terzo exploit consecutivo. Questa la sintesi delle quattro gare femminili svoltesi a Lugagnano e valide per i campionati italiani di cross country. Su un tracciato esigente e insidioso si è assistito a grandi distacchi, con alcune delle attese protagoniste che hanno dovuto alzare bandiera bianca sin dai primi metri.
SORPRESA ROVELLI – Prendiamo la gara delle allieve del 2° anno, dove ci si attendeva il confronto tra Martina Stirano, Ilaria Pola ed Elisa Sordello, che aveva animato le ultime edizioni degli italiani. Invece a fare la voce da leone è stata Lucrezia Rovelli, della Cadrezzate Verso l’Iride. La brianzola, che non correva in mtb dallo scorso 17 aprile a Montichiari, ha preso subito il largo, lasciandosi alle spalle la sempre meno sorprendente Giada Specia ed Elisa Sordello. Brave anche Kristin Aichner, quarta, e Sofia Teso, quinta, mentre Anita Rossi (tricolore a Erice tre anni fa), Martina Stirano e Ilaria Pola si sono dovute accontentare del 6°, 7° e 8° posto.

Lucrezia Rovelli, Cadrezzate Verso l'Iride

Lucrezia Rovelli, Cadrezzate Verso l’Iride


TRIS MOTALLI – Nessuna sorpresa invece tra le allieve del 1° anno dove, così come avviene da due anni, a dominare è stata Letizia Motalli. Bravissima la valtellinese, che ha girato addirittura più veloce delle ragazze un anno più grandi di lei, e nulla da fare per Greta Pallhuber, che si conferma sul podio dodici mesi dopo Carzano, e Patrizia Critelli, a lungo in seconda posizione e comunque soddisfatta all’arrivo. Quarta Giulia Bertoni, con Camilla De Pieri quinta.
Letizia Motalli, per la terza volta campionessa italiana

Letizia Motalli, per la terza volta campionessa italiana


EN PLEIN CICLI LUCCHINI – In quella che era la gara più equilibrata, quella delle esordienti del 2° anno, si è assistito a un triplete della Cicli Lucchini. La squadra valdostana ha monopolizzato il podio grazie a Sylvie Truc, che si conferma sul tetto d’Italia per il secondo anno di fila, Nicole Pesse e Gaia Tormena. Scappata sin dal via, la Truc ha coronato la sua cavalcata transitando a braccia alzate sotto il traguardo. Nicole Pesse, data non in ottima forma, ha invece prima gestito la situazione, per poi scortare la compagna Tormena fino all’ultimo giro e permettendole di gestire al meglio il ritorno della beniamina di casa Letizia Marzani, alla fine quarta.
Il podio delle Donne Esordienti del 2° anno

Il podio delle Donne Esordienti del 2° anno


CHALLANCIN BATTE L’ALTOADIGE – Era la favorita e non ha tradito le aspettative; battendo anche l’emozione del debutto all’italiano, Giulia Challancin si è imposta sul traguardo di Lugagnano, lasciandosi alle spalle due altoatesine terribili: Lea Bacher (Rainer Wurz Team) e Noemi Plankesteiner (St. Lorenzen). Quarta la bergamasca Lucia Bramati. Gara lineare quella delle prime classificate, le cui posizioni si sono subito delineate. Ai piedi del podio hanno concluso Alice Papo, quinta, e la campionessa italiana ciclocross Elisa Rumac, sesta.
Giulia Challancin in azione

Giulia Challancin in azione


ORDINE D’ARRIVO ALLIEVE 2° ANNO
1. Lucrezia ROVELLI (Cadrezzate Verso l’Iride) in 48′ e 12”
2. Giada SPECIA (Pedale Feltrino) a 1′ e 12”
3. Elisa SORDELLO (Bisalta Bike) a 1′ e 35”
4. Kristin AICHNER (St. Lorenzen) a 1′ e 52”
5. Sofia TESO (Team Velociraptor) a 2′ e 12”
6. Anita ROSSI (Egna Neumarkt) a 2′ e 16”
7. Martina STIRANO (Rdr Italia Factory Team) a 2′ e 51”
8. Ilaria POLA (Melavì Focus Bike) a 2′ e 57”
9. Caterina BARILARI (Fidentino Race Team) a 5′ e 59”
10. Maria ZARANTONELLO (Team Corratec Keit) a 8′ e 16”
ORDINE D’ARRIVO ALLIEVE 1° ANNO
1. Letizia MOTALLI (Alpin Bike Edilbì) in 47′ e 8”
2. Greta PALLHUBER (St. Lorenzen) a 2′ e 5”
3. Patrizia CRITELLI (Kardaun) a 2′ e 42”
4. Giulia BERTONI (Ucla 1991 Pacan Bagutti) a 3′ e 22”
5. Camilla DE PIERI (Cicli Lucchini) a 3′ e 46”
6. Maria Julia GRAF (Kardaun) a 3′ e 47”
7. Martina BASSI (Merida Italia Team) a 3′ e 58”
8. Asia ZONTONE (Jam’s Bike Team Buja) a 5′ e 51”
9. Camilla MARTINET (Cicli Lucchini) a 6′ e 16”
10. Annalena HELL (St. Lorenzen) a 7′ e 4”
ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI DONNE 2° ANNO
1. Sylvie TRUC (Cicli Lucchini) in 34′ e 33”
2. Nicole PESSE (Cicli Lucchini) a 46”
3. Gaia TORMENA (Cicli Lucchini) a 52”
4. Letizia MARZANI (Lugagnano Off Road) a 1′ e 34”
5. Christina THURNER (Sunshine Racercs Nals) a 2′ e 19”
6. Alessandra PICCOLO (Pila Bike) a 2′ e 33”
7. Giada BORGHESI (Team Lapierre Trentino) a 2′ e 54”
8. Vittoria ACQUISTAPACE (Alpin Bike Edilbì) a 3′ e 54”
9. Nefelly MANGIATERRA (Ciclistica Recanati) a 4′ e 46”
10. Lucrezia BALBO (Lupi Valle d’Aosta) a 4′ e 56”
ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI DONNE 1° ANNO
1. Giulia CHALLANCIN (Pila Bike Planet) in 34′ e 12”
2. Lea BACHER (Rainer Wurz Team) a 1′ e 20”
3. Noemi PLANKENSTEINER (St. Lorenzen) a 1′ e 55”
4. Lucia BRAMATI (Team Bramati) a 3′
5. Alice PAPO (Jam’s Bike Team Buja) a 5′ e 23”
6. Elisa RUMAC (Team Granzon) a 6′ e 14”
7. Beatrice CAUDERA (Team Cicloteca) a 6′ e 27”
8. Clara PELLEGRINO (Bisalta Bike) a 6′ e 44”
9. Sara MARENGHI (Melavì Focus Bike) a 8′ e 59”
10. Gloria BARBAZENI (Team Bussola Mud&Rock) a 9′ e 34”

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)