CARAVAGGIO (BG) – Per la seconda volta nel mese di giugno si è tornati nel bike park di Caravaggio, in questa occasione per disputare i Campionati Italiani di Trials.
Ottima e collaudata l’organizzazione del Caravaggio Offroad, che in questa occasione a differenza della precedente prova di Coppa Italia, vista l’importanza dell’evento ha alzato al giusto livello la difficoltà dei percorsi, questo unito ad un caldo eccezionale ha messo a dura prova i bikers che si dovevano guadagnare la maglia tricolore.
Grazie alla bella giornata sul posto si è avuta anche una ricca presenza di pubblico, che ha potuto ammirare gli spettacolari percorsi predisposti dal CT Angelo Rocchetti coadiuvato dallo staff del Caravaggio Offroad.
Ricca la premiazione, che ha avuto l’onore della presenza del Vicepresidente federale Michele Gamba, entusiasmate la gara nella categoria Elite, con una bella sfida fino all’ultimo giro, tra il milanese Andrea Pilo, Motoclub Lazzate asd sez. Biketrial, che riesce a vincere il suo primo titolo, e il veronese Francesco Policante, GS Bmx Vigevano La Sgommata Asd, che a sua volta la spunta sull’atleta di “casa” Diego Bani, Caravaggio Offroad.
Nella categoria Juniores c’è stata lotta solo nei primi due giri, poi a prevalere e conquistare per la prima volta il titolo è stato il piemontese Giulio Porcario (Asd Nolese Condor team), secondo Stefano Ravarelli (Motoclub Lazzate asd sez.Biketrial) e terzo Giorgio Matti (Caravaggio Offroad).

I campioni italiani Trials 2016

I campioni italiani Trials 2016


Anche nella categoria Allievi netta vittoria per Simone Titli (As. Dilettantistica Team Cicloteca), che si conferma campione con una bella prestazione, distanziando nettamemente Andrea Legramanti (Caravaggio offrod) e Giacomo Moriggi, sempre del Caravaggio offrod.
Bel risultato tra gli Esordienti per Diego Crescenzi (Caravaggio offrod) che prevale perentoriamente su Lorenzo Castenuovo (KTM Protek Dama).
Tra i Master, dopo un poco di battaglia nel primo giro, si aggiudica comodamente la vittoria Luca Tombini (Dinamic Trial), complice anche il ritiro nel secondo giro per rottura della bike dell’antagonista Marco Selva, mentre secondo si piazza il Valtellinese Oscar Varenna (A.s.d. Valtellina Bike Trial), il terzo gradino del podio va meritatamente al valdostano Alessandro Delfino (G.s. Lupi Valle d’Aosta).
Nutrita la presenza dei giovanissimi, che hanno fatto gara su percorsi a loro dedicati, tanto impegno anche per loro visto il caldo e la difficoltà dei passaggi.
Prossimo appuntamento a Fanano per la quinta prova di Coppa Italia Trial il 17 Luglio.
Marco Patrizi
Delegato tecnico trial FCI
(fonte: Federciclismo.it)