L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu l'ospedale di Bergamo nella lotta contro il coronavirus con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT52Z0569611100000012000X95 (Link per dettagli)

GHISALBA (BG) – Data storica quella di oggi per l’Orobie Cup e il Trofeo Avis Bike. Sui sentieri del fiume Serio, che hanno tenuto a battesimo l’edizione 2016 del circuito offroad orobico, a imporsi è stato per la prima volta un corridore danese: Alexander Laugesen. Il 23enne dell’Olympia Polimedical ha anticipato di dieci secondi il compagno di squadra Pietro Sarai e Oscar Lazzaroni, che nulla ha potuto di fronte al gioco di squadra dei due rivali.
Per il ragazzo di Silkeborg, che vive da due anni a Missaglia (LC), si tratta della prima vittoria nel Belpaese: finora i risultati più eclatanti erano stati il 12° posto della scorsa settimana a Rivoli Veronese e il 35° posto assoluto alla Gimondi Bike del 2015. Laugesen, però, dovrà pagare da bere al suo compagno di squadra Pietro Sarai, il cui apporto è stato decisivo ai fini del risultato.

Lazzaroni Sarai Laugesen

Lazzaroni, Laugesen e Sarai guidano il 19° Trofeo Avis Bike Ghisalba


Dopo la partenza, che ha visto al via circa 320 bikers, davanti sono rimasti in quattro: oltre al danese e Sarai, a comandare la corsa c’erano Lazzaroni e Vittorio Oliva, inseguiti a una quarantina di secondi da un gruppetto con tutti gli altri amatori. Al 20° km Oliva ha perso contatto con il drappello di testa; così Lazzaroni si è trovato preso in mezzo tra i due portacolori dell’Olympia Polimedical. Una situazione ingestibile su un tracciato pianeggiante come quello di Ghisalba, tanto che il biker di Botta di Sedrina ha prima dovuto lasciar andare Laugesen e poi è stato anticipato in volata da Pietro Sarai. Quarto ha concluso Oliva, con Ivan Testa quinto, seguito da un terzetto regolato da Marco Villa, Stefano Moretti e Andrea Giupponi.
Podio Ghisalba - apertura

Il podio della gara di Ghisalba che ha aperto l’Orobie Cup 2016


Tra le donne seconda affermazione stagionale per l’ex stradista Veronica Cornolti: la portacolori del Team Isolmant ha preso subito la testa della corsa, resistendo nel finale il ritorno di Nicoletta Bresciani. Terza Eloise Tresoldi (migliore tra le masterwoman), con Rebecca Gariboldi quarta. Settima assoluta e migliore delle junior la bergamasca della Pila Bike Katia Moro.
A proposito di junior, come l’anno scorso a imporsi è stato il padrone di casa Stefano Zini (Team Bramati), che ha anticipato Daniele Beretta e Alessandro Astrelli.
Veronica Cornolti

Veronica Cornolti (Team Isolmant), prima tra le donne


I primi a partire sono stati però i circa 80 esordienti e gli allievi, chiamati ad affrontare un circuito di 4,8 km da ripetere più volte a seconda della categoria.
Tra gli allievi si sono imposti il veronese Matteo Maddinelli (Team Maddiline), il bresciano Paolo Bindoni (Carbonhubo), Alice Franzosi e la bergamasca Samanta Pesenti. Bella soprattutto la gara degli allievi del 2° anno, con Maddinelli che nel finale ha piegato la resistenza di Michele Ghilardi.
Tra gli esordienti, invece, vittoria in solitaria per Simone Minotti (Bianchi Countervail) tra i secondi anno, con la Scuola Mtb Sorisole Petosino che ha fatto festa nelle altre due categorie, grazie ai primi anno Simone Gasparini e Aurora Cometti.
 
GUARDA IL VIDEO

CLASSIFICA ASSOLUTA MASCHILE
1. Alexander Laugesen (Olympia – Polimedical) in 1h, 12′ e 47”
2. Pietro Sarai (Olympia – Polimedical) a 10”
3. Oscar Lazzaroni (2R Bike Store) a 15”
4. Vittorio Oliva (Carbonhubo) a 1′ e 1”
5. Ivan Testa (Trt Testa Racing Team) a 2′ e 21”
6. Marco Villa (Pavan Free Bike) a 2′ e 36”
7. Stefano Moretti (Pavan Free Bike) st
8. Andrea Giupponi (2R Bike Store) a 2′ e 39”
9. Cristian Boffelli (Pavan Free Bike) a 3′ e 17”
10. Luca Testa (Trt Testa Racing Team) a 3′ e 19”
CLASSIFICA ASSOLUTA FEMMINILE
1. Veronica Cornolti (Team Isolmant) in 1h, 23′ e 18”
2. Nicoletta Bresciani (Scott Racing Team) a 1′ e 38”
3. Eloise Tresoldi (Sc Triangolo Lariano) a 2′ e 14”
4. Rebecca Gariboldi (Team Isolmant) a 2′ e 55”
5. Nicole Venturini (Cube Crazy Victoria Bike) a 8′ e 15”
GHISALBA (BG) – Classifiche di categoria Trofeo Avis Bike

L'emergenza non è finita. Aiuta anche tu il comune di Nembro (uno dei paesi più colpiti dal coronavirus) con una donazione.
Un piccolo gesto che fa una grande differenza IBAN IT31D0569653070000020001X01 (Link per dettagli)