PRUSZKOW (POLONIA) – Ancora buone notizie per l’Italia dai Mondiali di ciclismo su pista di Pruszkow (Polonia). Miriam Vece è entrata nella finale iridata dei 500 metri con l’ottavo tempo utile, l’ultimo buono per accedere all’ultimo atto. La ventunenne cremasca della Valcar Cylance Cycling ha stabilito anche il nuovo record italiano della specialità:  34″127. Il precedente riferimento era sempre della Vece fatto registrare agli Europei 2018 di Glasgow e ammontava a 34″318. Il miglior tempo della batteria è il 33″554 della russa Shmeleva. La finale si disputerà a partire dalle 17 di questo pomeriggio, con Vece prima a partire dai blocchi.

Comincia bene anche l’Omnium di Simone Consonni. Il bergamasco della UAE Team Emirates chiude al quinto posto la prima prova dello Scratch, che ha visto la netta supremazia dello spagnolo Albert Torres Barcelo capace di guadagnare un giro di vantaggio su tutti gli avversari.