PARABIAGO (MI) – Il veronese Matteo Alban della Altopack ha vinto questa sera il 33° Trofeo Antonietto Rancilio la classica per la categoria Elite e Under 23 corsa sulle strade di Parabiago (Milano) e tornata in versione notturna. Il corridore veneto si è lasciato alle spalle i compagni di fuga Leonardo Moggio (Cipollini Iseo Rime) e Jalel Duranti (Viris Maserati).

Prima vittoria stagionale per Matteo Alban, 22 anni ancora da compiere, veronese di Castel D’Azzano, plurititolato della pista nelle categorie giovanili. L’azione decisiva dei tre attaccanti nasce a sei giri dalla conclusione, vale a dire a circa 25 chilometri dal traguardo (la corsa prevedeva 26 tornate di un circuito cittadino di 4,3 km per un totale di 112 chilometri). Per la verità i primi a sfuggire al controllo del gruppo sono Moggio e Duranti, poi Alban li acciuffa poco dopo. Il terzetto al comando viaggia di comune accordo e arriva a contendersi il successo in volata (foto Soncini). Il veronese vince nettamente lo sprint confermando l’ottimo stato di forma, dopo il recente quarto posto conquistato al Campionato Italiano Under 23.

 ORDINE D’ARRIVO:

1. Matteo Alban (Altopack Eppela-Coppi Lunata) km 112 in 2h26’58” media 45,725 km/h;
2. Leonardo Moggio (Cipollini Iseo-Serrature Rime);
3. Jalel Duranti (Viris Maserati-Sisal Matchpoint);
4. Leonardo Fedrigo (Cipollini Iseo-Serrature Rime) a 15”;
5. Rino Gasparrini (Beltrami Tsa Argon 18-Tre Colli);
6. Imerio Cima (Viris Maserati);
7. Michael Bresciani (Zalf Euromobil-Désirée Fior);
8. Giovanni Lonardi (General Store-Bottoli-Zardini);
9. Daniele Cazzola (Cipollini Iseo);
10. Christian Comaglio (F. Magni-Flandres Love-Boltiere).