MONTIGNOSO (MS) – Con un’azione dirompente nel finale di gara Laura Tomasi si aggiudica per distacco l’edizione 2019 del Trofeo Oro in Euro. La trevigiana di Miane, portacolori della Top Girls Fassa Bortolo di patron Lucio Rigato, ha preceduto di 6″ Ilaria Sanguineti (Valcar Cylance) e di 44″ Silvia Magri (BePink).

Novantatre atlete ai nastri di partenza in rappresentanza di diciassette squadre per la classica di inizio stagione in Memoria di Elisabetta Coli e Lorena Baldi organizzata dalla Montignoso Ciclismo con la preziosa ed impeccabile supervisione di Christian Ferrari. Condizioni meteorologiche decisamente autunnali con una pioggerellina fine, ma continua, che ha accompagnato le atlete in tutte le fasi di gara. In programma cinque giri “pianeggianti” e due giri comprendenti l’ascesa della Fortezza per un totale di 106,8 km.

Dopo un’iniziale fase di studio con una caduta nel corso del primo giro che ha costretto qualche atleta ad inseuire il gruppo, la gara si anima del corso della terza tornata. Una fuga promossa da dieci atlete rompe infatti gli equilibri e spezza in due il drappello delle concorrenti. Tra le battistrada troviamo Alessia Vigilia e Ilaria Sanguineti (Valcar Cylance), Laura Asencio e Lealin Teutenberg (WNT Rotor), Alice Gasparini (Eurotarget Bianchi Vittoria), Silvia Zanardi e Silvia Magri (BePink), Ksenia Dobrynina (Servetto Piumate), Arianna Sessi (Born To Win) e Marzia Salton Basei (Conceria Zabri Fanini). Il vantaggio massimo delle dieci di testa è di 1’45”, limite oltre il quale il gruppo, trainato dalle maglie biancoarancioblu della Top Girls Fassa Bortolo, prova a riprendere le fuggitive.

La fuga di giornata in azione a Montignoso

La fuga di giornata in azione a Montignoso (foto Fabiano Ghilardi)

Le due salite alla Fortezza, con la complicità di una pioggia a tratti battente ed insidiosa, provocano un rimescolamento delle carte. Alcune componenti della fuga iniziale perdono contatto mentre Laura Tomasi (Top Girls Fassa Bortolo) riesce a ricongiungersi con il gruppetto di testa. Nel corso dell’ultimo giro restano in sei a giocarsi la vittoria. La Tomasi, lo scorso anno vincintrice a Sarcedo, Noventa di Piave, Bottanuco e dell’ultima tappa del Giro delle Marche, allunga in discesa e fa il vuoto. Alle sue spalle l’accordo per riprendere la battistrada non è immediato e la ventenne diretta in ammiraglia da Matteo Varago si ritrova a dover gestire una ventina di secondi di margine a meno di due chilometri dal traguardo.

Generoso, ma infruttuoso, l’inseguimento solitario di Ilaria Sanguineti: la Tomasi taglia il traguardo a braccia alzate e coglie il primo successo stagionale e il quinto complessivo tra le elite. La Sanguineti è seconda, come lo scorso anno. Terza posizione per la legnanese Silvia Magri, al debutto assoluto nella massima categoria, che brucia nello sprint a due per l’ultimo gradino del podio Laura Asencio. Quinta piazza per la comasca Alice Gasparini e sesto posto per un’altra diciannovenne della BePink, la piacentina Silvia Zanardi. Il gruppo giunge a 1’26” regolato allo sprint da Martina Fidanza (Eurotarget Bianchi Vittoria), al rientro dopo la caduta in pista ai Campionati del Mondo. Giorgia Vettorello (Zhiraf Guerciotti), ventiduesima assoluta, è terza tra le neoelite alle spalle di Magri e Zanardi.

Il podio del Trofeo Oro in Euro di Montignoso

Il podio del Trofeo Oro in Euro di Montignoso (foto Fabiano Ghilardi)

ORDINE D’ARRIVO:

Iscritti: 115  Partiti: 93  Arrivati: 65

1. Laura Tomasi (Top Girls Fassa Bortolo) km 106,8 in 2h45’00”  media 38,836 km/h
2. Ilaria Sanguineti (Valcar Cylance) a 6″
3. Silvia Magri (Bepink) a 44″
4. Laura Asencio (WNT Rotor)
5. Alice Gasparini (Eurotarget Bianchi Vittoria) a 50″
6. Silvia Zanardi (Bepink) a 1’05”
7. Martina Fidanza (Eurotarget Bianchi Vittoria) a 1’26”
8. Marta Cavalli (Valcar Cylance) 
9. Rachele Barbieri (Bepink)
10. Anastasia Carbonari (Born To Win)

(Servizio a cura di Fabiano Ghilardi)