SACILE (PN) – Con la cena sociale programmata  sabato 1 dicembre presso il ristorante Cial De Brent di Polcenigo e alla presenza degli amministratori comunali, dei vertici Federazione Ciclistica Italiana e del Coni del Friuli-Venezia Giulia, la Società Ciclistica Sacilese presieduta da Stefano Liani ha virtualmente concluso la stagione 2018 e dato l’avvio a quella 2019.

Da sei anni la società è diretta da Liani che, coadiuvato da i vice Martina Ros e Dino Filipet, ha saputo riportare ai vertici del ciclismo triveneto il team biancorosso. Ad evidenziarlo anche la stagione appena trascorsa che ha portato in bacheca ben 29 vittorie tra strada e pista con 12 titoli Friulani e 9 provinciali.

Confermate anche per l’anno prossimo le categorie Giovanissimi, Esordienti, Allievi e Juniores; in totale saranno circa 46 gli atleti che si presenteranno ai nastri di partenza.

“Con la chiusura del 2018 – ha sottolineato Liani – si è chiuso il cerchio iniziato sei anni fa. Quando ho assunto la carica di presidente nel 2012 mi ero prefissato un progetto: ossia, accompagnare i Giovanissimi dei gruppi G5 e G6 nel loro percorso interno alla Sacilese alla categoria Juniores. Obiettivo raggiunto grazie ad un gruppo di dirigenti coeso che mi ha sostenuto e coadiuvato nelle mie idee. E questo mi da’ orgoglio e motivazione per iniziarne un altro di progetto”.

Presente alla manifestazione anche il primo tesserato in assoluto della Sacilese: Mario Poletto, oggi splendido 86enne e primo tifoso della ciclistica premiato per la sua costanza nel sostenere la società negli eventi ufficiali organizzati dalla stessa.

Anche per il 2019 saranno riproposte le corse allestite nella stagione appena chiusa: ossia il Memorial Roberto Canal per la categoria esordienti, il Trofeo della Serenissima corsa in Notturna per juniores e dilettanti, il Trofeo Pizzeria da Gigi-Unipolsai Assicurazioni per Allievi, il Gran Premio Festa dello Sport-Balsamini Impianti per giovanissimi e a settembre la chiusura con il Trofeo Triveneto Cronosquadre.

Durante la serata sono stati ricordati anche i soci che negli ultimi anni sono venuti a mancare prematuramente: è stata commemorata la figura di Benedetto Cescon, prima direttore sportivo e poi presidente della società biancorossa, Giovanni Scandalo e Roberto Canal.

Per il 2019 sono previste importanti novità che però saranno svelate in sede di presentazione nel febbraio prossimo.

(Servizio a cura di Francesco Coppola)