RONCOLA (BG) – La salita della Roncola si conferma amica del Team Colpack che, dopo la doppietta del 2015 targata Masnada – Garosio, monopolizza nuovamente il podio del Trofeo MP Filtri grazie a Filippo Zaccanti e a Umberto Orsini, bravi a fare il vuoto sull’ascesa finale. Come l’anno scorso, alle spalle dei due alfieri di patron Colleoni ha chiuso un portacolori della Palazzago Soligo Sirio, Aleksandr Riabushenko.

L’ennesima dimostrazione di forza per la squadra diretta da Antonio Bevilacqua, anche in virtù del fatto che nel finale gli uomini Colpack erano in netta superiorità numerica: sui nove uomini che si sono giocati la vittoria, quattro erano del sodalizio bergamasco.

Il podio della Pessano Roncola

Il podio della Pessano Roncola

Come da tradizione, la gara organizzata per il 34° anno dall’Uc Pessano si è decisa negli ultimi 13 km di salita. Tuttavia le prime note di cronaca sono arrivate appena abbassata la bandierina del via. Dopo 16 km, dal gruppo forte di 124 unità se ne sono andati in cinque: Oliviero Troia (Colpack), Andrea D’Agostino (F. Magni – Flanders Love), Alessandro Piffaretti (Vc Mendrisio), Zakaria Hmouddan (General Store Bottoli) e Francesco Castegnaro (Palazzago Soligo Sirio). E sono stati gli ultimi due fuggitivi ad animare l’attacco da lontano, il cui vantaggio massimo ha superato i 4 minuti all’altezza del 70° km: Castegnaro ha fatto incetta di traguardi volanti e gpm, mentre il mantovano della General Store è stato l’ultimo ad arrendersi al prepotente ritorno del gruppo, che ha ricucito lo strappo proprio all’imbocco della salita.

I cinque fuggitivi all'attacco

I cinque fuggitivi all’attacco

Lungi dall’attendere gli ultimi chilometri per sferrare l’attacco, sulle prime rampe verso Roncola ha preso forma l’affondo di Filippo Zaccanti che, dopo un cenno d’intesa con Fausto Masnada, si è giocato il tutto per tutto. Alle sue spalle Riabushenko, Alberto Amici (Viris Maserati Sisal Matchpoint), Raffaello Bonusi (General Store bottoli Zardini), Nicolò Corbetta (Equipe Exploit) e Luca Covili (Palazzago), stoppati alla perfezione dagli uomini Colpack non sono riusciti a rispondere all’attacco del bergamasco, che ha potuto così festeggiare sul traguardo la terza vittoria stagionale. Alle sue spalle, a 30″, Umberto Orsini ha completato la festa del Team Colpack, mentre Riabushenko, anticipando Bonusi, Amici e Corbetta, ha completato il podio. Settimo e ottavo posto per Fausto Masnada e Andrea Garosio, con il campione italiano elite Davide Orrico decimo.

Il Team Colpack festeggia Zaccanti

Il Team Colpack festeggia Zaccanti

ORDINE D’ARRIVO TROFEO MP FILTRI

Iscritti: 173   Partiti: 124   Arrivati: 32
1. Filippo Zaccanti (Team Colpack), km 143 in 3h, 26′ e 41″ alla media di 41,848
2. Umberto Orsini (Team Colpack) a 30″
3. Aleksandr Riabushenko (Team Soligo Amarù Sirio Palazzago) a 35″
4. Raffaello Bonusi (General Store bottoli Zardini)
5. Alberto Amici (Viris Maserati Sisal Matchpoint)
6. Nicolò Corbetta (Equipe Exploit)
7. Fausto Masnada (Team Colpack)
8. Andrea Garosio (Team Colpack)
9. Luca Covili (Team Soligo Amarù Sirio Palazzago) a 50″
10. Davide Orrico (Team Colpack) a 1′ e 15″