LAIGUEGLIA (SV) – Liguria al primo posto con 161 punti nella prima delle cinque prove della Coppa Italia Giovanile XCO MTB che si è disputata a Laigueglia, nell’ambito del Trofeo Laigueglia MTB Classic. Il secondo posto è occupato dalla Lombardia con 159 punti seguita dalla Valle d’Aosta con 156 punti. Settecento gli atleti che si sono sfidati lungo il percorso, ormai collaudato, dalla Ucla 1991, a Laigueglia. Sono arrivati anche dal Trentino, Veneto, Friuli, Toscana, Emilia, Marche, Puglia, Sicilia.

Nella gara esordienti primo anno ha vinto il lombardo Nicholas Travella, seguito da Niclas Pallweber (Team Bolzano – 2) e Giuseppe Guglielmo Abbate (XCO Project). Nel secondo anno Etienne Grimod (Valle d’Aosta – 1), Mattia Settin (Veneto – 1) e Filippo Musso (Piemonte -2).

Tra gli juniores sul gradino più alto del podio è salito Emanuele Andrea Vittone (Italia-National Team), seguito da altri due compagni di squadra Emanuele Huez e Andrea Colombo. Per le donne juniores successo per Nicole Pesse (Pila Bike Planet), seguita da Maria Julia Graf (Asc Kardaun Cardano) e Giulia Bertoni (Ucla 1991).

Nella categoria allievi primo anno la vittoria è andata a Edoardo Renna (Piemonte – 1), Marco Betteo (Piemonte – 2) e Nicolas Milesi (Lombardia – 1), nel secondo anno ha vinto Filippo Agostinacchio (Valle d’Aosta – 1), al secondo posto il compagno di squadra Yannick Parisi e al terzo Gioele Solenne (Piemonte – 1).

Nella categoria donna esordiente secondo anno ha vinto Francesca Crosa (Liguria – 2), seguita da Gaia Gasperini (Liguria – 1), terza piazza per Marie Aichner (Asv St. Lorenzen Rad). Nella categoria donna allieva primo anno ha vinto Sophie Auer (Bolzano – 1), al secondo posto Elisa Pozzatti (Veneto – 1), al terzo Marie Leni Radmueller (Bolzano -2). Nella categoria donna allieva secondo anno ha vinto Giulia Challancin (Valle d’Aosta – 1), al secondo posto si è piazzata Lucia Bramati (Lombardia -1 ) e al terzo Noemi Plankensteiner (Bolzano -1). La ligure Beatrice Temperoni ha vinto nella categoria esordiente primo anno, seguita da Anna Auer (Asv St. Lorenzen Rad) e Arianna Bianchi (Velò Montirone).

Soddisfatto per l’esito della manifestazione Alessandro Saccu, responsabile dell’Ucla 1991: «Il quartier generale della manifestazione è stato allestito al campo sportivo. Da qui è il percorso di gara si è snodato lungo i sentieri collinari del borgo marinaro laiguegliese in una cornice unica. Settecento atleti in gara è un numero eccezionale per una competizione agonistica che sta crescendo anno dopo anno».

Ora la carovana si sposta a Tabiano dove il 28 aprile si correrà per la seconda tappa. Il calendario agonistico prevede poi altri tre appuntamenti: il 9 giugno a Val Casies, il 21 luglio a Chies Alpago e la conclusione della Coppa Italia il 15 settembre a Barga.

(fonte: Federciclismo.it)